Linda Corsaletti “Il Forno delle Streghe”

Come avrete già visto da altri post e storie su facebook ed instagram finalmente è disponibile nei nostri scaffali il primo libro della Criminologa Linda CorsalettiIl Forno delle Streghe” edito da Di Leandro Editore.

Ci sono storie terribilmente vere, dove la realtà sembra superare la fantasia:
“Camilla ricorda la frase finale di Furio… “Lo vedi questo forno così grande? È il forno delle streghe, se dirai a qualcuno quello che è successo, loro ti verranno a cercare e ti butteranno li dentro…”
Ed è in quell’esatto istante… che nella mente di Camilla cala il buio, fitto, imperscrutabile, denso e nebuloso…”
La storia vera di Camilla, raccontata con la speranza che mai più a nessuno possano capitare esperienze simili.

Linda Corsaletti affermata criminologa vive a Cerveteri, da sempre appassionata e studiosa di questa disciplina, dopo un lungo tirocinio presso uno studio di investigazione criminale e la nomina di Consulente Criminologa per l’omicidio di Pamela Mastropietro nel 2018, completa gli studi laureandosi nel 2019 a l’Aquila presso Univaq alla Facoltà di Psicologia, corso di Laurea in Scienze dell’Investigazione. Successivamente consegue il master di primo livello in Criminologia e Scienze Forensi presso Psicef.
Collabora attivamente con il giornale online Scenacriminis dal 2017 in qualità di esperta criminologa, e su infooggi.it con una pagina personale, dando un approfondimento scientifico e criminologico ai casi di cronaca più attuali.
Ha collaborato alla stesura di un testo universitario” criminologi e criminalisti in formazione” Maggioli editore, contribuendo alla stesura di due capitoli.
Ed è docente presso il master di criminologia e scienze forensi di Psicef .
Ed inoltre ideatrice e curatrice di progetti ed eventi che hanno lo scopo di fare divulgazione culturale e scientifica.

Cristiana Blasi a Coccole e Cultura a cura di Ortica Social

In occasione della registrazione della puntata “Coccole e Cultura” a cura di Ortica social, Mercoledì 20 aprile alle ore 11:00 Cristiana Blasi, romana di nascita, di professione biologa, nel 2011 pubblica la raccolta di poesie “Qualcosa nel buio” (Ed. Lulu.com). Seguono per il Gruppo Albatros Il Filo le sillogi “In volo tra terra e cielo” (2013) e “Il cuore nel cappio” (2019), sarà al Rifugio degli Elfi.
L’autrice si tratterrà con coloro che hanno piacere di conoscerla personalmente.
Per info contattare lo 06 99 43 140

La Corsa e la scienza

Venerdi alle 18:30 ci sarà presso Il Rifugio degli Elfi il convegno “La Corsa e la scienza” ideato e organizzato da Loredana Ricci della G.S. Cerveteri Runner.

Un incontro dedicato alla conoscenza e all’importanza dell’attività motoria:
“Perché è importante fare sport? Quali benefici porta al nostro corpo fare una sana attività motoria? Lo sport quanto influisce sul benessere mentale di ognuno di noi?” A questa e a tante altre domande, risponderà il Dottor Fabrizio Giacometti.

“Un’iniziativa davvero originale quella promossa da Loredana Ricci insieme a Barbara del Rifugio degli Elfi – dichiara il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – un pomeriggio in un contesto piacevole in cui parlare di sport e di attività fisica con una figura di estrema competenza e preparazione come il Dottor Giacometti, che può vantare un’esperienza di livello internazionale. Ad affiancarlo, ci sarà appunto Loredana Ricci, sempre pronta a formare i propri allievi e ad incentivarli a vivere uno stile di vita sano e all’insegna del movimento e dello sport. Un evento più che mai importante in questo particolare contesto storico e sociale in cui siamo reduci da due anni di restrizioni e di impossibilità a vivere la quotidianità e i momenti di svago”.

L’evento è aperto a tutti, bambini e adulti, ma i posti sono limitati. Per maggiori informazioni o prenotazioni contattare il numero 3343837717

Incontro nel rispetto delle normative anticovid19, mascherina obbligatoria e greenpass base.

Armando Palmegiani a Coccole e Cultura a cura di Ortica Social

In occasione della registrazione della puntata “Coccole e Cultura” a cura di Ortica Social, Venerdì 15 aprile alle ore 19,00 Armando Palmegiani, giornalista e autore di diversi libri di inchiesta tra cui ricordiamo “Le Bestie di Satana“, “Un mostro chiamato Girolimoni“, “Accadde all’idroscalo” e l’ultimo “Un uomo abbastanza normale” il mostro di Firenze 30 anni dopo, sarà al Rifugio degli Elfi.

L’autore si tratterrà con coloro che hanno piacere di conoscerlo personalmente.

Usato Selezionato!

Come avrete già letto in altri post o storie, all’interno nel nostro “Caffè & Libreria” abbiamo voluto dare spazio anche ad una selezione molto accurata di libri usati, ma perchè si dovrebbe scegliere di acquistare un libro usato? Ovviamente ci rivolgiamo a chi ama i libri in tutte le sue forme, condizioni e che apprezza un libro già vissuto.

Intanto la cosa che ci piace pensare con più piacere è donare una “seconda possibilità” al libro, come se fosse una sua seconda vita passando nelle mani di altre persone e proseguire il suo viaggio, un libro anche se vecchio non dovrebbe mai essere buttato.

Sicuramente sarà anche banale ma spesso i libri usati costano decisamente meno dei nuovi, anche tra l’altro uscite recenti, consentendoci di leggere il libro che aspettavamo ad un prezzo inferiore.

Può capitare di venire a conoscenza di un titolo, andare in libreria fiduciosi e sentirsi dire che il titolo è fuori catalogo. Negli scaffali dell’usato si possono scovare delle vere e proprie miniere di libri introvabili, si può trascorrere del tempo affascinati dalle copertine colorate, dalle forme e, perchè no, dall’odore delle pagine di vecchie edizioni ricche di fascino.
Anche se alcune volte il libro è un po’ ingiallito, ci si chiede dove abbia passato la sua vita precedente. In cantina, in garage, in un salotto impolverato?

Ed infine: Acquistare un “Libro Usato” è anche una scelta ecologica, che rappresenta una posizione concreta per la tutela del pianeta.

Mauro Valentini a Coccole e Cultura a cura di Ortica Social

In occasione della registrazione della puntata “Coccole e Cultura” a cura di Ortica Social, giovedì 7 aprile alle ore 18:00 Mauro Valentini, penna narrante nel libro “Mio figlio Marco” la verità del caso Vannini, sarà al Rifugio degli Elfi.
L’autore si tratterrà con coloro che hanno piacere di conoscerlo personalmente.

“Chi era Marco? Quali erano i sogni e le speranze infrante in un attimo da quell’assurdo colpo di pistola, sparato dentro la casa di una famiglia che diceva di amarlo? Insieme a Mauro Valentini ripercorreremo, minuto per minuto, atto dopo atto, tutto quello che è accaduto a partire da quella tragica notte, per comprendere cosa è accaduto e per rispondere ai tanti, troppi misteri rimasti insoluti e che hanno causato la tragica fine di Marco.

È la notte del 17 maggio del 2015. Marco Vannini, ventenne di Cerveteri, è in casa di Martina Ciontoli, la sua fidanzata. Con loro c’è tutta la famiglia di lei quando Marco viene improvvisamente ferito da un colpo di pistola. Dal momento dello sparo al suo arrivo al posto di primo soccorso passeranno 110 interminabili minuti, un ritardo che determinerà la morte di Marco. Il “Caso Vannini” irrompe così sui giornali e nelle televisioni di tutta Italia. Troppe del resto sono le cose che da subito non tornano nel racconto e soprattutto nei comportamenti di chi, in quei minuti, era in casa con lui. Un ragazzo straordinario, Marco, che la mamma Marina in queste pagine racconta insieme a suo marito Valerio“.

Miriam Palombi a “Coccole e Cultura” a cura di Ortica Social

In occasione della registrazione della puntata “Coccole e Cultura” a cura di Ortica Social, giovedì 31 marzo alle ore 18,00 Miriam Palombi, autrice sarà al Rifugio degli Elfi.

Miriam Palombi nasce a Milano nel 1972. Ceramista e scrittrice, appassionata di simbologia e cultura horror. Membro della Horror Writers Association. Tra i fondatori del blog Horror Cultura. Autrice di narrativa horror, thriller e dark fantasy. Le sue opere esplorano un universo macabro e spettrale, ispirandosi ai temi più classici del genere.

L’autrice si tratterrà con coloro che hanno piacere di conoscerla personalmente.

 

Wilbur Smith Usato Selezionato

DISPONIBILE USATO SELEZIONATO WILBUR SMITH A PARTIRE DA 5 EURO

Wilbur Smith recentemente scomparso all’età di 88 anni è considerato l’incontrastato “maestro dell’avventura” e uno dei massimi autori di bestseller, ha venduto 23 milioni di copie solo in Italia.

E’ stato uno degli autori più prolifici e famosi al mondo, Maestro indiscusso e inimitabile della scrittura d’avventura, i romanzi di Wilbur Smith hanno catturato i lettori per oltre mezzo secolo, vendendo oltre 140 milioni di copie in tutto il mondo in più di trenta lingue.

Nei 49 romanzi che Smith ha pubblicato, ha trasportato i suoi lettori nelle miniere d’oro in Sud Africa, pirateria nell’Oceano Indiano, tesori sepolti nelle isole tropicali, conflitto in Arabia e Khartoum, antico Egitto, Germania e Parigi della seconda guerra mondiale, l’India, le Americhe e l’Antartico, incontrando spietati commercianti di diamanti e schiavi e cacciatori di selvaggina grossa nelle giungle e nella boscaglia delle terre selvagge africane.

 

Giornata Nazionale per Promozione della Lettura

Oggi, 24 marzo 2022 si celebra la giornata nazionale dedicata alla promozione della lettura, istituita nel 2009 serve per dare nuovo vigore alla lettura, le pubbliche amministrazioni in questa giornata si accordano con gli organismi che operano in questo settore per organizzare iniziative volte a promuovere la lettura in tutte le sue forme e sensibilizzare i cittadini, in particolar modo le nuove generazioni, sui temi ad essa legati.

Leggere aumenta il proprio bagaglio culturale, incentiva il buon uso del linguaggio, incrementa il proprio vocabolario, apre la mente ad orizzonti lontani. La lettura è sopratutto uno strumento essenziale per lo sviluppo delle abilità cognitive fin dalla più tenera età, l’evidenza scientifica dimostra che i primi anni di vita sono fondamentali per la salute e lo sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale del bambino, con effetti significativi per tutta la vita adulta.

“I libri sono gli amici più tranquilli e costanti, e gli insegnanti più pazienti”.

Charles W. Eliot