NON SI EFFETTUANO VENDITE ONLINE 

Senza titolo-1 copia

I Troll Longtail Coda Lunga sono una piccola famiglia particolarmente simpatica. Vivono nell’incavo degli alberi, negli anfratti di montagna, nelle zolle di muschio, nel profondo dei boschi, dove la brina forma un misterioso velo che aleggia tra le radici degli alberi e i cespugli d’erica. I Longtail sono piccoli, hanno i capelli corti e ispidi e code lunghe e belle. Avrete sentito dire che i troll non tollerano il sole, alla cui vista si trasformano in pietra. Ma questo non accade ai Longtail! Ogni giorno bevono una pozione magica a base di erbe, che permette loro di scorazzare alla luce del sole a loro piacimento. A parte questa caratteristica, i Longtail sono simili agli altri troll. Trascorrono il tempo a girovagare e a scovare tesori e quando capita aiutano i contadini dei dintorni, naturalmente senza che questi ultimi se ne rendano conto! I troll preferiscono non incontrare gli umani, perché hanno la curiosa abitudine di ingannarli per rubare loro i tesori, e questo ai troll non piace affatto. I troll Longtail si differenziano per le loro diverse personalità, e per i loro talenti magici fuori dal comune. Prodotti in Norvegia con una miscela di resina e marmo, dipinti a mano con misure da 6 ai 20 cm. Designed by June Karlsen

Arthur è un insolito dolce piccolo troll. Da quando era molto piccolo è sempre stato interessato alla natura, la cosa che adora di più sono i funghi. Conosce dove crescono i funghi nella località segreta del bosco stregato. Questi funghi vengono utilizzati nelle ricette più strane. Con l’aiuto delle sue capacità, è riuscito a trovare la formula che gli permette di coltivare i funghi magici. Il fungo magico è tra l’altro un ingrediente importante per la zuppa di funghi troll. Questa zuppa viene offerta in dono agli esseri umani che sono riusciti a scovare i piccoli troll. La zuppa di funghi ha il potere di far dimenticare ciò che si è visto. (757961)

Quando Valdemar ha scoperto che a Trollhufsa non c’era mai stato un rock’n’roll Troll, ha assunto l’incarico immediatamente. Valdemar non sa leggere una sola nota e tiene il suo strumento per la maggior parte del tempo a testa in giù o al contrario ma con la sua magia troll tutto quello che deve fare è solo agitare la coda e della bellissima musica da orchestra viene fuori. (757964)

Iris è la sorella di Rolv, ama tantissimo i colori. La sua gioia più grande è quella di trovare luoghi dove ci sono colori forti, sia in Mistvale o nelle grotte, dove si trovano delle belle pietre colorate. Per questo motivo Iris ama anche gli arcobaleni ama vedere il cielo con bande di colore giallo, rosso, blu e verde. Iris ha saputo che alla fine di un arcobaleno si trova sempre un tesoro così corre all’avventura ogni qualvolta ne vede uno. (757965)

La coda magica di Rolv attira le farfalle, questo accade spesso senza che lui se ne accorga. Dal momento che è un sognatore distratto. Per questo motivo una nuvola di farfalle aleggia tutto il giorno sul tronco d’albero vuoto in cui vive. In cambio Rolv ha la casa pù colorata di Trollhufsa, dal momento che la sua casa è piena di farfalle bellissime con ali di coloratissime. Rolv è molto amico delle farfalle e non è raro che le farfalle regalino un pò dei loro colori a Rolv se ha bisogno di dipingere o colorare qualcosa. (757967)

Karl e Julie sono una tipica coppia di fidanzati troll. Si guardano profondamente negli occhi, vanno in giro mano nella mano e ridacchiano felici per ogni piccolezza. E di solito è praticamente impossibile richiamare la loro attenzione, perché sono talmente innamorati che hanno occhi solo l’uno per l’altra. La lunga coda di Julie le dà il potere di creare bellissimi amuleti portafortuna con i raggi dell’arcobaleno, mentre Karl i nella sua coda ha un potere magico totalmente incomprensibile: quello di far starnutire gli altri. (757968)

Frans non è uno dei troll più prudenti. Da quando suo padre un anno fa gli ha regalato uno skateboard, Frans è stato responsabile di più di un episodio rocambolesco. Tra le alte cose è sceso in skateboard giù per la montagna Gullberget, una corsa che non si è arrestata fino a che Frans non si è schiantato vicino a Trolldammen. Frans usa la sua magia per creare scintillanti prismi di luce, cosa che utilizza come effetto drammatico attorno a sé quando va in skateboard. (757969)

Kasper è il papà di Askeline, ed è un troll pacifico. Per lui il massimo della felicità è starsene in pace a curare il suo giardino. E quando ha finito tutto ciò che c’è da fare, comincia con i giardini dei vicini. Kasper può sentire la voce di tutti i tipi di piante e sa parlare con loro. Intrattiene conversazioni filosofiche con la vecchia quercia del suo giardino, scherza con le begonie e discorre galantemente con le rose, come si conviene a un vero giardiniere. (757970)

Georg è uno dei pochi troll longtail che in effetti non è del tutto sincero. Dichiara di poter rendere gli oggetti invisibili, ma quello che fa in realtà è di far sparire gli oggetti da un posto e farli ricomparire in un altro. Georg ha l’abitudine, senza eccezioni, di fare incantesimi a tutto ciò che si trova a bordo della nave nel Trollpond. È un vero e proprio troll pirata, che con la sua magia ha derubato sia troll, che elfi, che nani. (757972)

Idar e Iselin hanno da poco festeggiato il loro anniversario di matrimonio. Sono sposati da 250 anni. Secondo antiche tradizioni trollesche, la coppia riceve in regalo una grande vasca da bagno di legno rotonda, un’usanza così antica che nessuno se ne ricorda più il motivo. La festa dell’anniversario è durata una settimana, ed è venuta così bene che tutti i troll già non vedono l’ora del 500esimo anniversario della coppia. Con la sua magia, Idar sa rendersi enorme, mentre Iselin è un’esperta delle diverse forme di ipnosi. (757973)

La bimba-troll Malin diffonde bontà e calore attorno a sé, e la sua risata contagiosa risuona su Trollhufsa in ogni momento del giorno. Le piace moltissimo raccogliere mirtilli nel bosco, cosa che fa spesso in compagnia delle fate dei mirtilli. Il suo potere magico è di poter chiamare le fate dei mirtilli se le serve aiuto per qualcosa. Ma per la maggior parte del tempo se ne va in giro e gioca a fare la salvatrice dei troll, e li salva, volenti o nolenti, da pericoli immaginari. (757974)

Roald e Nils si trovano quasi sempre sul fiume Risle. A memoria d’uomo, hanno sempre avuto lo stesso obiettivo, cioè discendere incolumi il fiume fino al mare. Nel fiume ci sono parecchie rapide, perciò i due hanno sfasciato barche e sono naufragati sulle sponde più volte di quante non si possa contarne. Ora però si sono costruiti una nave vichinga più solida, nella speranza che possa condurli fino al mare. Roald ha la facoltà di annullare qualunque tipo di magia, tranne quella di altri troll longtail, mentre Nils ha il potere di distorcere le immagini riflesse. (757975)

Gard colleziona animali, con crescente disperazione dei suoi genitori. Ama in particolar modo cani e gatti, e insiste a insegnar loro ad andare d’accordo. Sicuramente non c’è bisogno di spiegare che ciò comporta un bel po’ di miagolii furiosi, ringhi, graffi e inseguimenti selvaggi nel ceppo in cui Gard abita insieme ai suoi genitori. Quando vuole, Gard può trasformarsi in lupo, un potere che usa volentieri se deve percorrere lunghe distanze. (757977)

Johan è il tesoro del villaggio. E’ un bimbo Troll, che sembra avviato a diventare un giudizioso ragazzino Troll. Anche se non può ancora parlare molto, è già molto bravo a contare sulle dita. Per molte ragioni Johan è felice quando può baciare altri Troll. In primo luogo ama molto le coccole, e poi c’è in lui uno strano calore, che può sciogliere anche la terra più gelata. (757978)

Jonas è un creatore di insegne e cartelli. Quando un Troll vuole appendere un’insegna alla sua casa per un qualunque motivo, Jonas gliela costruisce e dipinge su ordinazione. Una volta si accorse che un villaggio di umani aveva troppo poche insegne: allora ne preparò ben 3234 e le appese in giro per tutte le strade. Gli ingrati umani le tolsero tutte, non avendo capito con quale artista avessero a che fare. Infine dobbiamo dire che la coda di Jonas crea intorno a lui uno scudo che nessuna magia può attraversare. (757979)

Più di mille anni fa, Lasse incontrò un re Vichingo. Il re con la sua nave si era arenato su una spiaggia e non poteva liberarsi, perché quale giorno non c’era un alito di vento. La magica abilità di Lasse è quella di far muove le onde a suo piacimento, e così fu in grado di aiutare il re e i suoi uomini a ritornare in mare aperto per riprendere il viaggio. Come ricompensa, Lasse ricevette dal re la sua spada, e da allora tutti lo chiamano Lasse il Vichingo. (757980)

Even è il più curioso dei Troll di Trollhufsa. E’ sempre in cerca di qualcosa di nuovo e di eccitante ed è veramente felice quando va nel folto del bosco in mezzo agli alberi cavi e alle magiche grotte. Con i suoi bei grandi occhi può vedere cose che agli altri restano nascoste. (757981)

Sono i fanatici dello sport a Trollhufsa! Adorano il calcio e non perdono mai una partita. Ma Yngve è un ragazzo molto sensibile, ed è capace di creare magiche pozioni di oblio. Questi infusi possono essere molto utili quando la partita va veramente male. La sua sorella maggiore Jørund ha un temperamento artistico, ma non si limita a dipingere: con la sua magia crea quadri in cui puoi entrare per vivere le emozioni del calico. (757982)

La sorellina di Sondre, Pernille, è nata con il dono di annullare le magie degli altri Troll. Ma, come suo fratello, a volte è distratta e indaffarata e la sua magia non fa effetto. Una volta, mentre cercava di impedire a Sondre di fare una enorme bolla di luce blu, la bolla invece cominciò a crescere sempre di più e fece salire verso il cielo tutta la biblioteca di Trollhufsa. Ciononostante Pernille porta bene ed è molto dolce, e quindi sempre si fa perdonare. (757984)

Il Troll Codalunga Gunnveig vive in una caverna scavata nella Montagna D’oro. C’è un tunnel che dalla caverna entra nella montagna, dove lei trova i più bei cristalli di roccia. Gunnveig è una piccola troll, intelligente e dal cuore caldo: molti troll vanno da lei a chiedere consigli, visto che sa leggere il futuro nei cristalli di roccia. Di solito c’è molto disordine nelle case dei troll, ma quella di Gunnveig è differente, non c’è polvere, ed è piena di cristalli di roccia scintillanti, dalle forme più incredibili. (757989)

Lars ama la velocità e le forti emozioni. E’ particolarmente appassionato della sua altalena, e gli piace dondolarsi così forte che si avvita intorno al tronco a cui è attaccata. Ma a volte perde la presa e atterra su radici, troll e su quant’altro c’è sotto di lui. Una volta è precipitato in un calderone di muschio verde scuro, messo in infusione per fare lo sciroppo per la tosse. Ruppe così la sua coda, e da allora i suoi capelli diventarono verdi, ma almeno non ha mai più avuto la tosse. Da quando gli si è rotta la coda, non ha il controllo della sua magia, quindi le sue capacità magiche rimangono misteriose. (757990)

Leikny è un troll che porta fortuna ovunque vada. Coltiva quadrifogli, con cui prepara un delizioso tè. Alcuni credono che sia il tè al quadrifoglio a dare la felicità, ma in verità è Leikny stessa a trasmettere fortuna e felicità con la sua magia a chiunque ne abbia bisogno. Leikny è la proprietaria di una piccola locanda a Trollhufsa, sempre stracolma di troll, elfi, folletti ed altre creature della natura. E da quando è presente anche lei, Leikny, con la sua cordiale ed invitante ospitalità, l’atmosfera del locale è sempre gioiosa. (757993)

I tre amici Helle, Henning e Heljar sono tra i troll più giovani di Trollhufsa. Ciò non significa però che non facciano notizia, in quanto il trio è sempre alle prese con scherzi, che spesso provocano sia risate sia disperazione. Il potere magico di Helle è la capacità di respirare sott’acqua, che le si addice splendidamente dal momento che ama giocare a fare la sirena. Con un rapido movimento della coda, Henning è in grado di congelare qualsiasi cosa, mentre il piccolo troll Heljar crea fili di nebbia, spessi o sottili in base al suo desiderio. (757994)

I troll Codalunga sono creature allegre e socievoli. Lo è anche Herman, se si guarda un po’ oltre al suo caratteraccio. Non ci vuole molto perché la sua voce risuoni come un’eco dalle mura del ceppo d’albero in cui vive e gli altri troll si facciano spesso sonore risate per le strane espressioni che usa quando perde le staffe. Herman lavora come esperto di esplosivi nella montagna da cui i troll ricavano l’oro. Il suo potere magico è parte integrante della sua personalità: è in grado di fare scoppiare gli oggetti in tanti piccoli pezzi. (757995)

Karoline e Arnt sono campioni del mondo di ballo di troll, e devono esserlo per forza, visto che sono gli unici due ad avere la padronanza di questo tipo di ballo. Gli altri troll non sono infatti così abili quando ballano. Saltano su e giù, ed agitano le braccia e le gambe come capita. Ma Karoline e Arnt sono molto più sofisticati e graziosi nelle loro esibizioni, cosa che hanno imparato facendo le spie per vedere come ballano gli umani. La dote magica della coppia di ballerini è che fanno iniziare a correre le gambe delle altre creature. Preferiscono usare questa dote sugli umani, con grande divertimento per gli altri troll. (757996)

Naturalmente i Troll Codalunga hanno una strega. Dal ceppo di Mathilde vicino alla Foresta delle Streghe provengono regolarmente piccole esplosioni e luci strane quando lei prepara le sue pozioni da strega ed i suoi rituali di troll. Mathilde è la zia di Sondre, e soffre delle stesse illusioni di suo nipote, infatti crede che un giorno potrà volare sul suo manico di scopa. Non è nemmeno riuscita ad annullare la forza di gravità, ma è stata vista in più occasioni mentre correva dietro il suo manico di scopa che volava come un proiettile nell’aria. La coda di Mathilde le dà la facoltà di restringersi e diventare piccolissima. (757998)

Ditale, aghi e bottoni sono sparsi dappertutto a casa di Bjarne, il troll sarto. Lui ripara i vestiti rotti dei troll ed ama cucire nuovi completi eleganti di muschio e lana di troll. Per Bjarne è molto importante essere vestiti bene e ordinatamente. Perciò quasi impazzisce se vede dei troll che non sono vestiti secondo i suoi gusti. La dote magica di Bjarne è congelare tutti gli esseri viventi, dote che usa volentieri sui troll terribilmente antiquati. E mentre i troll rimangono congelati Bjarne cambia i loro indumenti finché sono vestiti alla moda. (757999)

Klara è la nonna di tutti i Troll Codalunga, nessuno sa quanti anni ha, nemmeno lei stessa. Klara conosce tutte le generazioni dei Troll Codalunga, perchè da bambini sono stati tutti seduti accanto alla sua sedia a dondolo ad ascoltare i suoi racconti avventurosi dei vecchi tempi. La coda di Klara cosparge una polvere che dà sonnolenza ai piccoli corpi dei Codalunga prima di andare a letto. (758000)

La maggior parte dei troll pensano che Trym sia un tipo un po’ strano. Può usare la sua coda come se fosse una bacchetta magica, che riesce persino a trovare l’acqua che è una gran cosa, dato che Trym fa il bagno tutti i giorni. Gli altri troll pensano che il suo comportamento sia veramente curioso, visto che loro si lavano una volta all’anno che ce ne sia bisogno o no! Si tratta di un’abitudine che Trym ha preso dagli umani. La verità è che imita il più possibile gli umani e preferirebbe non essere un troll. (758002)

Ronja è la signorina troll sicura di sé e coraggiosa. Quando è coinvolta in un’avventura con i suoi amici troll lei è quella che mantiene i nervi saldi e riesce ad escogitare le soluzioni più geniali per qualsiasi tipo di problema. Grazie alle sue canzoni magiche riesce a indurre chiunque a fare qualsiasi cosa. (758003)

Aslak è il dottore del gruppo. È un troll serio, molto abile nel suo lavoro e conscio di esserlo. Aslak recita formule magiche sulle sue pozioni a base di erbe, tutte le volte che i troll necessitano di un cordiale per tirarsi su. Come tutti gli scienziati ama sperimentare, ed ha provato infinite combinazioni di erbe prima di scoprire la pozione corretta. Aslak ora è un famoso dottore dei troll, e probabilmente vincerà il premio onorario in medicina troll. (758004)

È difficile dire quanti rimproveri abbia ricevuto Sondre per le sue incredibili buffonerie. Può essere l’anima di una festa, ma a volte supera ogni limite. I risultati sono esattamente ciò che ci si aspetta. La coda di Sondre si illumina nell’oscurità, il che può risultare utile di tanto in tanto. Sondre pensa che si tratti di un talento noioso e preferirebbe saper volare. Purtroppo non è molto portato per il volo, ed ha fatto più atterraggi rovinosi di quanti vorrebbe ricordarne. (758005)

I troll vanno a trovare Brage, quando vogliono ascoltare una storia veramente avvincente. Lo si può trovare sempre in riva al fiume con una canna da pesca in mano. Può stare seduto lì per ore a raccontare avventure di troll coraggiosi e di umani sciocchi, mentre i suoi compagni restano seduti per ore intorno al fuoco, ad ascoltarlo incantati. Il talento di Brage consiste nell’incidere rune magiche dei troll nel legno e sulla pietra. (758006/12)

Magnus troll è un po’ autoritario, ma allo stesso tempo è molto gentile. È il più forte dei troll Longtail ed è dotato di super-poteri che gli permettono di sollevare e scagliare massi cinque volte più grandi di lui. Il Piccolo Olav ha da poco imparato a camminare, ma già si intravedono in lui le qualità di un troll simpatico. La sua coda lancia palle di fuoco blu, ma al momento nessuno ha ancora capito a che cosa possano servire. (758013)

Sonja, la mamma troll è la bontà in persona. Tutti i piccoli troll corrono da lei quando si sbucciano le ginocchia per essere abbracciati e per avere un po’ della sua speciale marmellata di lamponi. Sonja può fare volteggiare in aria qualsiasi cosa, il che è senz’altro molto utile quando ci sono dei grossi lavori di pulizia da fare. La sua bambina più piccola, Louise, possiede il suo stesso talento ma non esattamente la stessa capacità di controllarlo! Piatti e tazze volano sibilando per aria, e non vorrei essere nei panni dello sfortunato troll che inavvertitamente si ritrovasse a passare di lì in quel momento. (758014)

I troll sul tronco sono Tor e Freia. Tor è un troll gentile e simpatico. Quando non sta nella sua fucina a costruire oggetti utili per gli altri troll, crea gioielli stupendi dalle pepite d’oro. Freia è una chiromante, del genere mistico e misterioso. Con sguardo serio e partecipe legge il futuro dei troll nei petali dei fiori. (758015)

Harald è il cacciatore della famiglia dei troll Longtail ma non caccia cervi, bensì esseri umani. L’arma che porta con sé è del tutto inutile, ma pensa di incutere timore quando cammina impettito esibendola. Quando vede delle persone tende loro un’imboscata e le spaventa lanciando pigne, sassi e altri piccoli oggetti, affinché non si avvicino troppo al villaggio di Trollhufsa. Il talento magico di Harald gli permette di agitare la coda come segnale di allerta quando ci sono degli umani nelle vicinanze. (758023)

Arild è un abile pescatore. L’obiettivo di Arild è riuscire a pescare il grande luccio nel laghetto dei Troll, ma per quanto lui provi il pesce continua a scivolargli tra le mani. Una volta il luccio lo ha persino trascinato per due volte intorno al laghetto, ma si tratta di un’avventura che è meglio non ricordargli, anche perché fa finta di averla dimenticata! La coda magica di Arild scaglia piccole scintille, e in questo modo può appiccare il fuoco quando vuole. (758024)

Morten è un troll moderno, ed è informato su tutte le novità del mondo degli uomini. Una volta è incappato in un gruppo di giocatori di golf, ed è rimasto affascinato da questo sport che considera alla moda. Ma purtroppo non ha prestato molta attenzione a dove i giocatori sistemavano la pallina, e da allora vive nella convinzione che vada messa sul suo alluce durante la battuta. Questo fa di lui un visitatore regolare dell’ambulatorio del dottore. Morten è anche un esperto nel ritrovare oggetti smarriti. (758025)

Anders è un troll scalatore fa tutto ciò che i troll scalatori sono abilissimi a fare scorazzare veloci in lungo e in largo alla ricerca di luoghi da scalare. C’è però un piccolo problema: soffre di vertigini! Non molto, ma solo quel tanto che gli fa girare la testa quando si inerpica troppo in alto. Si tratta di un difetto che è doloroso ammettere per un troll scalatore, perciò tenta disperatamente di non svelarlo agli altri troll. Tra le sue varie mansioni c’è anche quella di fare la sentinella sulla cima della quercia più alta, e tenere sotto controllo la zona limitrofa al villaggio. (758030)

La famiglia Urknatten è costituita dal Papà Runar, dalla Mamma Gyda e dai bambini Helga e Brynjar. Questa famiglia vanta una discendenza lunga ed autorevole di tagliapietre. Runar ha il potere di far muovere e parlare le pietre, un’abilità che mette all’opera per far scappare coloro che si avvicinano troppo alla montagna dove sta lavorando. Gyda realizza piccoli gioielli in pietra che poi vende presso il mercato dei troll . Helga e Brynjar hanno la fortuna di possedere la visione a raggi x. Quando lo desiderano sono in grado di guardare attraverso gli alberi e le montagne, questo potere sarà loro molto utile quando diverranno dei tagliapietre. (758032)

Askeline è una dolce piccola troll. Possiede la fantastica capacità di far germogliare e fiorire qualsiasi cosa, spargendo dalla sua coda della polverina troll scintillante su fiori, alberi e piante. Askeline è anche innamorata di un affascinante elfo che ha incontrato mentre stava cogliendo dei fiori per la festa del capo. Purtroppo il vecchio libro dei troll vieta il matrimonio tra troll ed elfi, perciò Askeline deve incontrare il suo spasimante di nascosto. Potete comunque imbattervi ogni giorno in Askeline al mercatino dei troll, dove vende la sua panna troll e la torta di ragnatele. (758034/35)

Amund è uno dei Troll Codalunga che si vede raramente nel villaggio di Trollhufsa. La ragione è molto semplice lui va spesso al villaggio degli uomini. E’ un troll che è molto portato per la tecnologia, e diventa sprizzante di felicità quando gli è permesso di andare in giro a studiare le attrezzature elettroniche degli uomini. In particolare Amund è interessato ai computers, e gli piace stare in agguato per vedere come si usano. i soprassalto i computers. La coda di Amund è capace di produrre piccoli lampi elettrici che lui usa tra l’altro per accendere falò. O per far partire di soprassalto i computers. (758038)

Are è il fratellino di Amund. Proprio come suo fratello Are ama profondamente tutto ciò che ha a che fare con macchinari. Anche lui si trova spesso seduto alla tastiera o davanti a un monitor. Ma Are si è anche innamorato della fotocopiatrice della Casa Comunale degli uomini. Si distende regolarmente in varie posizioni sulla fotocopiatrice e stampa centinaia di copie alla volta. Poi le manda in giro come foto ai suoi amici e conoscenti, dato che è dell’idea che la fotocopiatrice sia una macchina fotografica. La dote magica di Are consiste nell’essere capace di creare piccoli vortici. (758039)

Olvar è il capo del Consiglio dei Troll. E’ molto saggio e colto, ed è il giudice anziano per tutti i casi dove sono richieste giustizia e saggezza. In più, la coda di Olvar brilla di verde quando qualcuno racconta una bugia, il che è molto utile quando decide di casi legali. Olvar porta occhiali che gli danno un aspetto distinto. Infatti, possiede 784 paia di occhiali, la maggior parte dei quali ha trovato nelle case che gli piace visitare nel villaggio. Naturalmente non li ha rubati, occupato com’è con leggi e ordine, li ha solo presi in prestito per un po’ troppo tempo. Perciò se dovessi vedere una persona che non può assolutamente immaginare dove siano finiti i suoi occhiali, puoi essere piuttosto certo che Olvar gli ha fatto una breve visita. (758046)

Avete mai fatto caso alle strane forme che a volte assumono le nuvole? Alcune sembrano dei cuori, mentre altre assomigliano a draghi. Forse il troll Fredrik Longtail ha gettato un incantesimo con la sua coda magica. Fredrik è il fratellino di Balder, un edonista che ama prendersela comoda. Ama sdraiarsi sotto gli alberi o nei prati, mentre guarda il cielo e trasforma le nuvole in meravigliose figure. La maggior parte della gente dice che Fredrik sia un po’ fannullone, affermazione che lui nega tenacemente. D’altra parte ci dovrà pur essere qualcuno che tiene d’occhio le nuvole! (758047)

Vetle è il figlio di Tor e Freia. La coda di Vetle gli dona il magico potere di trovare i knurling, un tipo di fungo molto speciale che si trova solo a Trollhufsa e nelle sue vicinanze. I knurling vengono usati ovunque: dalla produzione dei medicinali troll alla realizzazione di materiali da costruzione, e inoltre sono molto importanti nella vita quotidiana dei troll. La miglior amica in assoluto di Vetle è Tyra, che spesso e volentieri lo accompagna nella ricerca dei knurling. Il potere magico di Tyra consiste nel cambiare colore agli oggetti, magia a cui sottopone anche gli stessi knurling. È per questo motivo che molti troll credono che i knurling presentino tutti i colori dell’arcobaleno, quando in realtà sono esclusivamente rossi. (758048)

I troll Longtail hanno incubi molto di rado, e questo grazie a un troll di nome Nora. Ogni sera sparge una nuvola d’oro splendente su Trollhufsa, in modo che tutti i troll facciano sogni meravigliosi e coloratissimi. Inoltre Nora è una maestra della scuola elementare di Trollhufsa, dove insegna materie utili come la magia per usi domestici, leggere e scrivere le rune troll e le magiche canzoni troll. (758049)

Kevin quando era un piccolo troll se perse non sapeva più dove andare o dove fosse. Si ritrovò su un enorme prato li c’erano venti umani che correvano dietro una palla, Kevin trovò questa osa talmente divertente che immediatamente ritrovò la strada per Trollhufsa e andò ad insegnare il nuovo gioco a tutto il paese. Kevin scoprì presto che il gioco si chiamava calcio e mise su una squadra. Continua sempre ad andare al calpo di calcio degli umani per vedere gli umani giocare poi si intrufola nei spogliatoi e ruba una maglia per souvenir. Usa la sua magia per restringerla in modo che vada bene ai troll e così procura buone uniformi per la sua squadra. (757963)

Kristine è la più brava a predire la sorte. Lo può fare in tanti modi: vede il futuro in una sfera di cristallo, legge le carte, predice il futuro guardando le foglie, in una tazza di the e osserva le stelle per capire cosa ci riserva il fato. Riceve con gentilezza e disponibilità i troll, elfi, gli gnomi e gli spiriti. Le piace uscire la notte quando il tempo è sereno ed il cielo è pieno di stelle. Allora usa la sia magia per parlare con gli astri. (757962)

 

Olinus pochi sono i troll come lui nel fare strane birichinate e scherzi intelligenti. Per ben 4 anni di seguito è stato nominato “il più inteligente dei burloni”. Tutti i troll dedicano molto del loro tempo a fare scherzi alla gente sopratutto agli umani ma Olinus si fa un punto d’onore di tirare sempre fuori le migliori trovate. Di fatto è talmente bravo che a volte riesce ad ingannare anche se stesso. La sua coda ha il potere di trasformare piccole pozze di fango in grandi pozzanghere e questo ovviamente gli da spunti per scherzi speciali. (757966)

EDIZIONI INTROVABILI A TIRATURA LIMITATA

Ogni anno in una notte di mezza estate, sulla montagna Troll Proprio accanto al villaggio di Trollhufsa ha luogo una cerimonia solenne. Vi partecipano tutti i troll, grandi e piccoli, vestiti con i loro abiti più eleganti. Si tratta della serata magica nel corso del quale i troll Longtail eleggono il loro capo. Ogni anno un nuovo troll riceve questo grande onore ma naturalmente chi aspira ad una carica di tale prestigio deve meritarsela.

Jarl è il nuovo capo 2007 a Trollhufsa. Con il suo brillante ingegno ha salvato il villaggio da una piccola catastrofe, ed è stato quindi nominato capo. Jarl è un troll scienziato, ed è in nome della scienza che usa anche la sua magia. Ricava luce dalle stelle così che gli altri troll possano usarla in lampade e lanterne. (757904)

Alvhild è stata scelta come nuovo capo del villaggio 2008. Quella volta che ha usato il medaglione da elfo per riuscire a sconfiggere gli spiriti che stavano creando scompiglio a Witchwood. Come troll ha una buona reputazione ed è molto intelligente e per di più è una delle più belle femmine che si siano mai viste al villaggio. Gli altri troll sono convinti che abbia acquisito bellezza e saggezza dagli elfi avendo indossato per molte centinaia di anni il medaglione. Con la sua coda Alvhild è in grado di generare una fitta nebbia attraverso cui non si può vedere nulla. Usa questo potere per nascondersi, ed è proprio la sua nebbia quella che ancora oggi si estende su Mistvale. (757905)