Tag: Caffè e Libreria

Le ossa raccontano – Dai casi giudiziari a Dante e Raffaellodella Dottoressa Chantal Milani

Vi segnaliamo un importante conferenza che si terrà domani alle ore 18:00 in Sala Ruspoli “Le ossa raccontano – Dai casi giudiziari a Dante e Raffaello” della Dottoressa Chantal Milani. Saremo presenti anche noi come libreria di riferimento.

La Dottoressa, antropologa e odontologa forense di fama internazionale, illustrerà:
Le ossa raccontano Dai casi giudiziari ai volti di Dante e Raffaello” spiegando come può essere possibile risalire al viso di una persona solamente avendo a disposizione la struttura cranica.
Un lavoro affascinante che fin troppo spesso viene confuso o unificato al lavoro del medico legale.
A differenza dell’antropologia, questa disciplina ha la necessità di avere a disposizione i tessuti molli dai quali poter estrapolare importanti informazioni come lo stato di insorgenza e risoluzione del rigor mortis, delle ipostasi, del grado di temperatura cadaverica e dell’analisi degli altri fenomeni cadaverici.
L’antropologia forense effettua le proprie indagini sui resti ossei e da questi è possibile identificare le ossa umane da quelle animali, alla razza di appartenenza, al sesso, all’età, alla causa del decesso, all’identificazione.
Le due figure di antropologo e medico legale, quindi, lavorano in sinergia.

Conosciamo Chantal Milani: Antropologa e Odontologa Forense, consulente per Procure e Tribunali, ha eseguito centinaia di autopsie e lavorato a numerosi casi giudiziari.
Con più di dieci anni di attività a livello nazionale e internazionale, nel 2016 entra a far parte della Riserva Selezionata dell’Arma dei Carabinieri, prestando servizio presso il R.I.S. di Roma.
Nel corso del servizio prende parte all’identificazione delle vittime (DVI) del terremoto che colpì il Centro Italia.
Membro del Tavolo Tecnico per le identificazioni dei Cadaveri Non Identificati organizzato dal Commissario Straordinario per le Persone Scomparse (Ministero dell’Interno).
Grazie ad affiancamenti in importanti centri Forensi internazionali, alla conoscenza delle banche dati e alla variegata esperienza nel settore, acquisisce un’ampia competenze sia in tema di analisi di laboratorio sia nelle attività di indagine per arrivare all’identificazione di cadaveri senza nome.
Sito Internet della Dottoressa Milani

Enigma Raffaello
Chantal Milani ha contribuito alla raccolta di studi racchiusi nel libro “Enigma Raffaello – Fortuna, rivalità, contrasti: il mistero della morte del Sanzio”.
Nel suo capitolo illustra come sia stato possibile attribuire il calco del teschio custodito al Pantheon di Roma all’artista Raffaello Sanzio. Sarà possibile acquistare il libro durante l’incontro.

Per chi avesse piacere di seguirmi anche attraverso il mio Blog personale dedicato alla Cronaca, Criminologia e Criminalistica vi lascio il link diretto:
Grazie
Barbara
Pagina FB e Blog

Anniversario del Caffè e Libreria!

Ed eccoci qui, era il 5 maggio del 2004 un giovedì uggioso come oggi.
Mi dovevo ancora affacciare ai 30 anni quando decisi Cerveteri per questa nuova avventura.
L’emozione di aprire al pubblico Il Rifugio degli Elfi, un locale sognato da tempo, un luogo per le colazioni ma anche un’immersione nel mondo fatato, per dare spazio a quella fantasia che rischia sempre di essere nascosta e sopraffatta dagli eventi della vita di tutti i giorni.

Negli anni mi avete dato fiducia e sono diventata per molti un punto di riferimento, con alcuni sono cresciuta insieme e molti hanno lasciato un segno indelebile nei miei ricordi.
Molti li ho visti nascere, altri crescere e diventare uomini e donne che a loro volta hanno creato meravigliose famiglie.

Oggi sono qui per ringraziare tutti voi, proprio voi, mi avete aperto le braccia ed accettato in questo Centro Storico ricco di persone speciali e sempre disposti a dare una mano. Avete accettato le mie stravaganze e le mie passioni e tante le avete fatte vostre.
Grazie di cuore perché senza di voi io non sarei potuta essere ancora qui oggi.

Salvatore Uroni a Coccole e Cultura a cura di Ortica Social

In occasione della registrazione della puntata “Coccole e Cultura” a cura di Ortica social di domani, giovedì 5 maggio alle ore 18:30 Salvatore Uroni sarà presente nel nostro Caffè e Libreria.

Residente a Cerveteri nel 2004 ha pubblicato la sua opera prima, un saggio sulle cause della crisi di coppia dal titolo: “L’Amore, un cammino smarrito”- edito da Sovera di Roma. Nel 2010 pubblica la raccolta di poesie “Oltre…”, illustrata dal pittore Carlo Grechi. Un percorso esistenziale che conduce alla scoperta dell’Amore quale condizione ineludibile per afferrare il senso e la bellezza della vita.

Nel 2014 pubblica, con la Casa Editrice Aletti di Guidonia Montecelio, il primo episodio della trilogia delle avventure di Gioacchino dal titolo: “Gioacchino, la statuetta e l’albero fatato”. Nel 2017 viene pubblicato il secondo episodio della saga dal titolo “La ninfa contesa. Gioacchino e la ragazza del lago” della Drakon edizioni di Spoltore. Nel 2020 viene pubblicato il terzo episodio della saga dal titolo “Armageddon. Gioacchino e la setta del Sole NeroAurora Boreale Edizioni.

Sempre nel 2020 viene pubblicato il libro di poesie “Oasi nel deserto” edizioni Cofine, un viaggio nella vita, nel mondo, nella storia e all’interno di se stessi. Viaggio che svela la vita in ogni granello di sabbia: “Sono sabbia anch’io, volo nelle oasi perdute dell’anima / incanta l’armonia della vita / nel suo scorrere, nel suo divenire”. Viaggio che si conclude con una certezza: “Afferra il Vero e fallo diventare sogno”.

I suoi interessi culturali spaziano dalla poesia, alla narrativa, alla saggistica, con particolare riferimento alle problematiche sociali. A Cerveteri ha frequentato il laboratorio teatrale amatoriale “Schegge in scena“. Forte di questa esperienza ha sceneggiato le opere teatrali dal titolo: “Ca ballala di Carini“; “Sogno o son desto“-, “Didone”-, “Vedi alla voce amore” e due commedie brillanti dal titolo: “Trine” e “Sletti un cannolo a cena“.

L’autore si tratterrà con coloro che hanno piacere di conoscerlo personalmente.
Per info contattare lo 069943140

Casa editrice indipendente Tuga Edizioni

Nei nostri scaffali sono disponibili molti titoli della casa editrice indipendente Tuga Edizioni, nata sul finire del 2012 a Bracciano, in provincia di Roma, la passione per il mondo lusofono (letteratura portoghese) rappresenta la sua linfa vitale, il naturale propellente per un’attività che l’ha condotta fin qui alla ricerca di grandi opere della letteratura portoghese ancora, inspiegabilmente, inedite in Italia. Nasce così la collana Torre de Belém, di cui nei nostri scaffali potrete trovare:

João Aguiar con “Inês de Portugal”

Eça de Queirós con “Egitto Appunti di Viaggio”

Itamar Vieira Junior con “Aratro Ritorto”

Così come la collana Torre do Tombo, che omaggia nel nome l’archivio centrale dello stato portoghese e si rivolge invece a tutta la saggistica di stampo lusofono. Disponibile:

Rui Tavares con “Il piccolo libro del grande terremoto – Lisbona 1755”

Armando Norte con “Giovanni XXI – Il papa portoghese”

E la Collana LusoMonografie, disponibili:

Jorge Carlos Fonseca con “L’inchiostro seduttore delle mie notti”

Isabella Cesarini con “Con la parola vengo al mondo – Bellezza e scrittura di Clarice Lispector”

La Collana Portuliana con:

“A Lisbona non è mai lunedi” di nove autori, nove racconti, nove giornate lisbonesi

Davide Mazzocco con “Novecento lusitano”

Marcello Sacco con ” Mille per una notte e altri racconti da Lisbona”

Ed inoltre il libro “Venti chilometri di azzurro” di Davide Lupidi che sarà presto presentato nel nostro Caffè & Libreria con la gentile partecipazione dell’autore e dell’editore Tuga Edizioni.