Sono Arrivati gli Unicorni al Rifugio degli Elfi!

Unicorn Latte: la bevanda magica che incanta il web

Forse ancora in pochi ne avrete sentito parlare, ma l’Unicorn Latte già spopola negli USA.

Tranquilli, niente a che vedere con bevande ipercaloriche e piene di coloranti, come si potrebbe immaginare guardando il suo aspetto. Si tratta invece di una bevanda funzionale, dagli ingredienti “stupefacenti”, nel senso che hanno proprietà benefiche sensazionali per il corpo!

È stata inventata in un locale di Brooklyn, il The End, i cui gestori volevano offrire ai loro clienti una bevanda bella da vedere e buona da gustare, ma ALL NATURAL. Loro la definiscono Il massimo dello psichedelico che puoi ottenere senza l’uso di droghe”.

I poteri dell’ Unicorn Latte

Unicorn Latte, una bevanda che porta con sé un alone di magia e mistero, è composto da: spirulina Blu Majik, zenzero, latte di cocco, polvere di maca, miele, succo di limone. Un concentrato di benessere dunque, che associa le proprietà digestive e antiinfiammatorie dello zenzero, a quelle tonificanti ed equilibranti della maca, con quelle nutrienti, energizzanti e antiossidanti della spirulina.

La spirulina è l’ingrediente protagonista del Latte Unicorno. Infatti, oltre a dare alla bevanda un colore acceso e variegato, le dona proprietà nutrienti essendo ricca di vitamina B, minerali e proteine.

I “poteri magici” di questo super-drink? Secondo i suoi ideatori “ti fa volare in alto” con le sue proprietà funzionali! E’ consigliato come ricostituente prima di un allenamento sportivo, o come aiuto per la concentrazione prima di lavoro e studio. E tutto ciò è possibile senza alcun contenuto di caffeina.

Il super-latte si presenta come un frullato liscio e cremoso, dal colore blu-verde. Si presta inoltre a tantissime decorazioni: stelline, polveri colorate, granelle o, per gli amanti della natura, fiori commestibili. Si può dire che oltre ad essere funzionale sia molto fotogenico e che faccia la sua bella figura su Instagram (provate a digitare #unicornlatte e ne vedrete delle belle!), tanto che sembra essere arrivato dalle favole di Mio Mini Pony (chi non lo guardava?).

FONTE: Foodness