Presentazione del libro “Storie – Sento ancora le loro voci nelle sere d’estate” di Antonio Paone

Presentazione del libro "Storie - Sento ancora le loro voci nelle sere d'estate" di Antonio Paone.

Il 31 maggio alle ore 18:30 ci sarà la presentazione del libro “Storie – Sento ancora le loro voci nelle sere d’estate” di Antonio Paone. Presenta e dialoga con l’autore la giornalista Barbara Pignataro.

Il ricavato delle vendite del libro sarà devoluto al progetto “Bambini Felici” dell’Associazione umanitaria Semi di Pace Odv di Tarquinia.

Evento in collaborazione con la Unicoop TirrenoSezione Soci Etruria, con il patrocinio del Comune di Cerveteri Assessorato alle Pari Opportunità, Cultura, Inclusione e Pubblica Istruzione.

Una raccolta di racconti, un viaggio nella memoria con storie di infanzia, di cinema, di scuola, di università, di Napoli, di Veterinaria, di militare, di lavoro, di yoga, di coop, di rivoluzioni possibili e impossibili. Storie di affetti e amicizie, di cantautori, di terremoti e di attentati, storie di passioni e di sopravvivenza, storie di c’era una volta e adesso non c’è più. Storie di fortune e di poesia, di rock e di opportunità, di persone e di oggetti che diventano sangue e carne. Storie da raccontare, tristi, allegre, drammatiche e divertenti.

Antonio Paone è nato a Catanzaro, dove è vissuto fino al 1974, ha poi girovagato l’Italia tra Napoli, Ventimiglia, Genova e infine Roma, Fiumicino e Tarquinia. Già veterinario, impegnato nel sociale nel mondo della cooperazione, è viaggiatore, cinefilo, appassionato di letteratura e di musica, conoscitore di pratiche yoga e di meditazione e in ultimo contastorie. “Storie” è il suo terzo libro dopo “Tutti i colori del viaggio e “Tutti i colori del viaggio 2″, disponibili per l’acquisto in occasione della presentazione, anche il ricavato delle vendite di questi ultimi, andrà al progetto “Bambini Felici” dell’Associazione umanitaria Semi di Pace Odv di Tarquinia.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “A cosa pensano i poeti” di Francesco Certo

Presentazione del libro "A cosa pensano i poeti" di Francesco Certo a Cerveteri

Il 17 maggio alle ore 18:30 ci sarà la presentazione del libro “A cosa pensano i poeti” di Francesco Certo, Pan di Lettere Editore. Presenta e dialoga con l’autore la giornalista Alice Lopedote, letture a cura di Claudio Germanò e Morena Mancinelli.

Evento in collaborazione con la Unicoop TirrenoSezione Soci Etruria, con il patrocinio del Comune di Cerveteri Assessorato alle Pari Opportunità, Cultura, Inclusione e Pubblica Istruzione.

A cosa pensano i poeti” è una raccolta di cento poesie sul filo dei tormenti e delle piccole grandi gioie del poeta, tra la ricerca del senso dell’amore (spiegato con l’immaginazione del corpo bramato della donna) e l’eterna disillusione dei giorni scontenti, vinti dalla prepotente vittoria della solitudine, a suo modo rassicurante. Così vivono le parole “dentro stanze segrete per smuovere l’aria con la loro forza. Le prendo per mano ribaltandole dentro i miei sogni”, ma restano sempre tante le domande dall’anima. Ci si chiede con piccolezza e umiltà “Che faccia hanno le false preghiere le false promesse le false premure. Che faccia hanno le false lusinghe le false poesie le false forme d’amore”. In un viaggio dov’era sconosciuta la meta, alla fine del viaggio “le parole hanno incrociato volti e sorrisi righe e lacrime umanità e alterigia. Alla fine del viaggio le parole senza smettere di volare sono arrivate a destinazione”.

Francesco Certo, giornalista professionista dal 1997. Dal 2003 caporedattore di Dimensione Suono Roma e Dimensione Suono Soft (gruppo Rds). Autore di diverse raccolte poetiche per Guida, Bertoni, Pav edizioni, Bibliotheka, Dantebus. Dai primi anni ’90 redattore per diverse testate quotidiane di articoli di cronaca sport e cultura. Membro di commissioni di esame per l’abilitazione al titolo professionale di giornalista, libero docente di corsi accademici e non di Scienze della Comunicazione, conduttore radio televisivo e moderatore di congressi, convegni e conferenze stampa di varie discipline.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Il Maggio dei Libri 2024 a Cerveteri

Il Maggio dei Libri 2024 a Cerveteri

Per “Il maggio dei libri” abbiamo il piacere di comunicarvi due presentazioni che si svolgeranno in collaborazione con la Unicoop TirrenoSezione Soci Etruria.

Con il patrocinio del Comune di Cerveteri Assessorato alle Pari Opportunità, Cultura, Inclusione e Pubblica Istruzione.

Nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale dei libri quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile, “Il Maggio dei Libri” è una campagna nazionale che invita a portare i libri e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali, per intercettare coloro che solitamente non leggono ma che possono essere incuriositi se stimolati nel modo giusto.

– Il 17 maggio alle ore 18:30 ci sarà la presentazione del libro “A cosa pensano i poeti” di Francesco Certo, Pan di Lettere Editore. Presenta e dialoga con l’autore la giornalista Alice Lopedote, letture a cura di Claudio Germanò e Morena Mancinelli.

Raccolta di cento poesie sul filo dei tormenti e delle piccole grandi gioie del poeta, tra la ricerca del senso dell’amore (spiegato con l’immaginazione del corpo bramato della donna) e l’eterna disillusione dei giorni scontenti, vinti dalla prepotente vittoria della solitudine, a suo modo rassicurante.

– Il 31 maggio alle ore 18:30 ci sarà la presentazione di “Storie – Sento ancora le loro voci nelle sere d’estate” di Antonio Paone, Presenta e dialoga con l’autore la giornalista Barbara Pignataro.

Una raccolta di racconti, un viaggio nella memoria con storie di infanzia, di cinema, di scuola, di università, di Napoli, di Veterinaria, di militare, di lavoro, di yoga, di coop, di rivoluzioni possibili e impossibili. Storie di affetti e amicizie, di cantautori, di terremoti e di attentati, storie di passioni e di sopravvivenza, storie di c’era una volta e adesso non c’è più. Storie di fortune e di poesia, di rock e di opportunità, di persone e di oggetti che diventano sangue e carne. Storie da raccontare, tristi, allegre, drammatiche e divertenti.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Festival Letterario Etrusco e Premio Strega 2024

Nel week end appena trascorso abbiamo avuto l’onore di essere una delle librerie di riferimento al Festival Letterario Etrusco e al Premio Strega, il più prestigioso concorso letterario italiano, in una delle sue tappe finali. Ringraziamo per la grande opportunità il Comune di Cerveteri, Federica Battafarano Vicesindaco e Assessora alle Politiche Culturali, e la Biblioteca Comunale Nilde Iotti.

20° Anniversario 2004 -2024

2004 -2024 Anniversario 20 anni di attività

2004 -2024 Un traguardo importante. Vent’anni di crescita, sfide e successi condivisi sono davvero un traguardo notevole!

Il supporto che ci date costantemente ci ha aiutato a realizzare i nostri sogni.

2 anni fa, l’apertura della Libreria ha trasformato il nostro Bar in un “Caffè Libreria” testimonianza di quanto siamo uniti.

Quando crei un’attività non immagini cosa possa diventare, questa unione ci ha trasformato in qualcosa di più grande: una comunità, una famiglia che cresce e si evolve costantemente.

Vorremmo festeggiare con voi ed offrirVi un caffè Lunedi 6 Maggio.

Grazie a tutti per esserci sempre.

“Festival Letterario Etrusco” e “Premio Strega 2024” a Cerveteri

 

"Festival Letterario Etrusco" e "Premio Strega 2024" a Cerveteri

Questo week end ci troverete in Piazza Santa Maria a Cerveteri come una delle librerie di riferimento, per delle iniziative di cultura e letteratura organizzate dal Comune di Cerveteri.

Un momento culturale molto atteso quello del “Festival Letterario Etrusco” e il “Premio Strega 2024” in una delle sue tappe finali, il più prestigioso concorso letterario italiano. Un’occasione imperdibile per immergersi nel mondo dei libri, incontrare nuovi autori e approfondire tematiche di grande attualità.

“È per noi motivo di grande orgoglio poter accogliere nuovamente in città una delle tappe finali del Premio Strega, una manifestazione che rappresenta la massima espressione in Italia del mondo letterario – ha dichiarato Federica Battafarano, Vicesindaco e Assessore alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – da anni a Cerveteri cerchiamo di promuovere le produzioni letterarie in tantissime forme, organizzando continue presentazioni di libri, momenti dedicati alla lettura e kermesse di interi giorni, come appunto il Festival Letterario Etrusco, che inizierà proprio in questi giorni e vedrà tantissimi appuntamenti anche nelle prossime settimane. Un premio che ha una storia lunga oltre 70anni e che da tantissimi anni rappresenta uno dei riconoscimenti più ambiti dagli scrittori italiani  avere anche quest’anno una tappa del Premio Strega a Cerveteri rappresenta senza dubbio un’opportunità importante, sia da un punto di vista mediatico, vista la rilevanza nazionale dell’evento, ma anche e soprattutto culturale: sarà infatti occasione per avvicinarsi al mondo della lettura e dei libri, alla presenza di autori affermati e conosciuti in tutta Italia”.

Giovedi 2 Maggio ore 21:00: Aula Consiliare del Granarone
Spettacolo teatrale di narrazione “PPP“, vita e morte di Pier Paolo Pasolini, con accompagnamento musicale e proiezioni d’epoca. Di Gino Saladini e Anthony Caruana. Accompagnamento musicale di Francesco di Iorio.

Venerdi 3 maggio ore 18:00: Massimo Luglio e Antonio Del Greco presentano “La ragazza del Vaticano: che fine ha fatto Emanuela?Newton e Compton Editore.

Venerdi 3 maggio ore 19:00: Livia Turco presenta “Le leggi delle donne che hanno cambiato l’Italia” Futura Editore.

Sabato 4 maggio ore 17:00: Marianna Loredana Sorrentino presenta “C’era e c’è ancora il delitto d’onore: nei tempi e nei luoghi della storia dell’arte. La Caravella Editore.

Sabato 4 maggio ore 17:30: Giorgio Bastonini presenta “L’incertezza della rana” Mondadori Editore.

Sabato 4 maggio ore 18:00: Tappa del LXXVIII Premio Strega 2024. Presenta e modera l’incontro Gino Saladini, criminologo e autore egli stesso di romanzi gialli. Saranno presenti al Premio Strega di Cerveteri, Paolo di Paolo con “Romanzo senza umani” (Feltrinelli), Donatella Di Pietrantonio con “L’Età fragile” (Einaudi), Raffaella Romagnolo con “Aggiustare l’universo” (Mondadori), Antonella Lattanzi con “Cose che non si raccontano” (Einaudi), Sonia Agio con “Nella stanza dell’imperatore” (Fazi), Adriàn N. Bravi con “Adelaide” (Nutrimenti), Chiara Valerio con “Chi dice e chi tace” (Sellerio), Valentina Mira con “Dalla stessa parte mi troverai” (SEM), Melissa Panarello con “Storia dei miei soldi” (Bompiani), Tommaso Giartosio con “Autobiogrammatica” (Minimum Fax), Daniele Rielli con “Il fuoco invisibile, storia umana di un disastro naturale” (Rizzoli) e Daniele Voltolini con “Invernale” (La nave di Teseo).

Domenica 5 maggio ore 18:00: Presentazione Francois Morlupi “Il gioco degli opposti” Salani Editore.

Domenica 5 maggio ore 19:00: Maria Grazia Calandrone presenta il libro finalista del Premio Strega 2023 “Dove non mi hai portata”, Einaudi Editore.

Presentazione del libro “C’era una volta e ancora c’è il delitto d’onore – Nei tempi e nei luoghi della storia e dell’arte”

Sabato 27 aprile alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “C’era una volta e ancora c’è il delitto d’onore – Nei tempi e nei luoghi della storia e dell’arte” di Marianna Loredana Sorrentino, La Caravella Editrice. Modera l’incontro la scrittrice Rosaria Guerra.

La trama di questo saggio si articola come un viaggio attraverso la storia, la religione, la società e le relative rappresentazioni della donna. Un’esigenza conoscitiva dell’Autrice, che in modo affascinante ci coinvolge nella sua trattazione del codice Hammurabi, dell’Antico e Nuovo Testamento, della Bibbia, dal Codice Napoleonico al Rinascimento. La donna è santa, madre e femmina, ma solo in epoca illuminista comincia ad essere considerata soggetto autonomo di diritti. Diritti della donna storicamente violati, il cui delitto d’onore ne rappresenta un emblema. Questa panoramica storico-sociale e giuridica, fatta dall’Autrice sul concetto di donna, di onore e di delitto, rappresenta senz’altro uno stimolo utile per la diffusione di una cultura del rispetto e dei diritti delle donne. Tanta strada è stata fatta, ma ce n’è ancora molta da fare. Dalla prefazione di Laura Volpini Psicologa giuridica e forense, Criminologa, Psicoterapeuta, Docente presso la “Sapienza” Università di Roma.

Marianna Loredana Sorrentino residente a Cerenova, nasce in Svizzera da emigranti calabresi e cresce in uno spaccato di vita tipico della gente del sud negli anni ‘70. Inizia la sua carriera artistica da giovanissima, prima nella danza, poi nel teatro, nella pittura e nella musica. In qualità di cantante, dopo l’esperienza nella country music, fonda “SLo – Percorsi d’autore”, gruppo acustico con il quale affronta percorsi recitativi e cantati del mondo cantautorale. Attualmente vive e lavora a Roma da oltre trent’anni, laureata in scienze giuridiche, co- fondatrice dell’associazione culturale CiRCe, ideatrice del premio letterario “Perseide”, conduttrice di laboratori di scrittura e lettura, organizzatrice di eventi culturali, collaboratrice di testate giornalistiche, percussionista di tamburi italiani, atleta di discipline aeree circensi, artigiana del benessere. Nel 2017 con la Caravella Editrice ha pubblicato anche il libro “In un giorno come questo” un romanzo delicato che sa trasmettere emozioni, una storia che ci insegna che la bellezza è davvero negli occhi di chi guarda.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “Il mistero di Villa Feoli” di Emilio Limone

Presentazione del libro "Il mistero di Villa Feoli" di Emilio Limone a Cerveteri (Roma)

Il 20 aprile alle ore 18:00 presso le Case Grifoni di Piazza Santa Maria ci sarà la presentazione del libro “Il mistero di Villa Feoli” di Emilio Limone, Ianieri Edizioni. Dialogherà con l’autore Annamaria Onelli redattrice della testata giornalistica “L’Agone” della Tuscia Romana.

Da segnalare la sua partecipazione alla trasmissione di RAI 1 “Mille e un libro. Scrittori in tv“, condotta da Gigi Marzullo e curata da Susanna Battistini.

Dopo aver visto sfumare all’ultimo secondo una gioia calcistica che attendeva da molti anni, il maresciallo Ettore Festa smette i panni del tifoso e torna al comando della stazione dei carabinieri di Rofi Terme. A un passo dalla pensione, si ritrova alle prese con un delitto, il secondo di cui deve occuparsi in vita sua. In una sontuosa villa nobiliare, appartenuta a un conte decaduto, uno dei tre eredi viene trovato morto con un tagliacarte conficcato nel collo. Nessun indizio decisivo faciliterà una rapida risoluzione del caso. L’eco di strani riti compiuti proprio in quella dimora, scenario anche di un brutale omicidio ottocentesco, accompagnerà Festa alla scoperta di un passato che nasconde superstizioni e segreti. Il maresciallo cercherà di trovare spiegazioni razionali, ma rischierà di finire preda di suggestioni inquietanti. Finché, a sorpresa, la sua passione per il calcio s’intreccerà alle indagini.

Emilio Limone è giornalista pubblicista e maresciallo dei carabinieri. Ha intrapreso l’attività giornalistica a quindici anni, collaborando con quotidiani, televisioni, periodici, siti web, agenzie di media monitoring, riviste istituzionali e uffici stampa. Con Massimo Gramellini, Mario Tozzi e altri autori, è tra le firme dei prestigiosi prodotti editoriali 2023 e 2024 dell’Arma, presentati da Amadeus all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Organizza e partecipa a spettacoli ed eventi in qualità di showman, presentatore, moderatore e relatore. Ha pubblicato la raccolta di poesie “Le poche righe sopravvissute” (NeP Edizioni, 2014) e il saggio “Sfogliando una fiamma. Storia letteraria dei Carabinieri” (Ianieri Edizioni, 2021), alle spalle la vittoria di vari premi nell’ambito di concorsi letterari per la poesia e racconti brevi, “Il mistero di Villa Feoli” rappresenta per Emilio Limone l’esordio quale romanziere.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “Non chiedermi chi sono” di Claudia Bellocchi

Presentazione del libro "Non chiedermi chi sono" di Claudia Bellocchi

Venerdi 5 aprile alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “Non chiedermi chi sono” di Claudia Bellocchi, Robin Edizioni.

In occasione della presentazione sarà possibile vedere le illustrazioni originali dell’autrice contenute nel libro.

Un romanzo di formazione in un tempo in cui passato e presente sembrano coesistere e in un luogo dove abusi, violenze, restrizioni rischiano di trasformarsi in un inevitabile destino.
Riuscirà Frankie a sopravvivere e a trovare un posto nel mondo?
Al lettore la risposta da scoprire insieme alla protagonista, seguendola nel suo percorso di crescita, soffrendo, gioendo e… vivendo insieme a lei.

Claudia Bellocchi dopo la laurea in Economia e Commercio, inizia a svolgere, tra Roma e Buenos Aires, un’intensa attività di studio e di sperimentazione, che confluisce prevalentemente nelle sue opere di pittrice e scrittrice. Dalla pittura l’artista spazia nell’immagine con video e installazioni fino ad arrivare all’esplorazione della parola scritta, che si fa azione nel linguaggio teatrale. Dopo aver collaborato con programmi radiofonici, riviste cartacee e on line, dopo aver scritto poesie, racconti brevi, e due corti teatrali selezionati al Festival Teatrale sulla Violenza di Genere a Buenos Aires. Non chiedermi chi sono è il suo primo romanzo.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “Una pioggia di piccole stelle” di Pierluigi Vito

 

Presentazione del libro "Una pioggia di piccole stelle" di Pierluigi Vito, Augh! Edizioni

Venerdi 15 marzo alle ore 17:30 ci sarà la presentazione del libro “Una pioggia di piccole stelle” di Pierluigi Vito, Augh! Edizioni.

Una pioggia di piccole stelle è una raccolta di dodici racconti che attingono a piene mani dalle sfaccettature della natura umana. Una donna affronta un viaggio per riavvicinarsi alla propria terra natia, l’Ucraina, devastata dalla guerra; un ladro ruba in casa d’altri un’inattesa occasione di redenzione; una squadra di calcio destinata a non vincere mai tira fuori l’orgoglio per reagire ai lazzi più beceri degli spettatori. E ancora, frammenti di telefonate ricompongono una storia che si conclude sulle macerie di Sarajevo; il mito del Pirata rivive nella panoramica delle sensazioni provate dal ciclista e da un tifoso; l’attentato alle Torri Gemelle raccontato da chi per ultimo esce prima del crollo. L’ingiustizia delle discriminazioni, la lotta per trovare un senso alla vita, l’indecifrabile meraviglia delle relazioni tra esseri umani segnano un filo comune tra queste piccole grandi storie.

Pierluigi Vito è nato a Viterbo nel 1974. Giornalista professionista, lavora dal 2003 a Tv2000 in forza al tg e alle rubriche culturali. Ha realizzato i documentari “Miserias Experiri“, “Un avvenire di libertà“, “Classe ’99“, “Un sorriso di pace” e “La vita che ci voleva“. È autore dei romanzi “Quelli che stanno nelle tenebre” (Robin, 2016) e “I prigionieri “(Augh!, 2021), primo classificato nella sezione narrativa edita del premio “Argentario” (2023). Sempre per Augh!, nel 2022 assieme a Rudy H. Guede ha pubblicato “Il beneficio del dubbio“. La mia storia.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.