Home » cerveteri città che legge

Tag: cerveteri città che legge

Presentazione del libro “Il seme rubato” di Patrizia Bettinelli

presentazione del libro "Il seme rubato" di Patrizia Bettinelli a Cerveteri

Venerdi 8 marzo alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “Il seme rubato” di Patrizia Bettinelli, booksprint edizioni. Dialogherà con l’autrice Barbara Pignataro.

Da un inganno nasce un amore. La storia è ambientata a Milano negli anni ’70. Marco e Letizia, giornalista e fotografa, sono colleghi di lavoro e hanno una breve relazione sentimentale. La donna desidera un figlio e decide che Marco potrebbe essere l’uomo giusto come donatore di seme inconsapevole.  Il protagonista ha sogni premonitori che lo collocano nella categoria degli umani con capacità extrasensoriali strettamente legate alle emozioni d’amore. Il progetto si realizza, Letizia decide di non comunicare la notizia a Marco, ma ha un ripensamento e lo informa della gravidanza. La reazione è inaspettata. Tutti i personaggi e gli eventi sono presentati con approfondita introspezione psicologica e in una visione positiva dei sentimenti e della vita.

Patrizia Bettinelli è docente di lettere, giornalista, operatore olistico come Master di Reiki, è nata a Milano e vive a Cerveteri in provincia di Roma. Ha pubblicato “Bosnia” raccolta poetica (1995); “Il bambino che vola” favole per bambini (2020); “Storie di donne sopravvissute” raccolta di racconti, poesie (2020). Da sempre presente nel mondo della cultura, è stata presidente di associazioni culturali, attiva nel volontariato per le tematiche relative alle donne, ai giovani, agli stranieri e al mondo della disabilità.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “Il vento tra le foglie” di Elisabetta Fioritti

Presentazione del libro "Il vento tra le foglie" di Antonella Fioritti a Cerveteri

Giovedi 8 febbraio alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “Il vento tra le foglie” di Elisabetta Fioritti, Bertoni Editore. Dialogherà con l’autrice la giornalista Angela Valenti.

In queste liriche le parole tracciano linee di tensione linguistica nell’estetica di un senso nascosto, ma evocativo. Si addentrano negli abissi dell’anima così come nella bellezza della natura, intercettano il dolore, i colori, gli odori e diventano produzione artistica. Esse, pur essendo ricche di significati sottesi, sono sempre dirette, assolutamente prive di ermetismi o metafore barocche. La narrazione poetica di Elisabetta Fioritti è pura, è semplice, ma potente. La musicalità del verso non è espressa formalmente, ma scaturisce dai contenuti. Il verso non si muove sottotraccia, ma è nudo e scoperto. Esso parla il linguaggio cenestesico dei sensi e noi che leggiamo avvertiamo dentro la nostra pelle il freddo, il caldo, mentre i nostri occhi sono abbagliati da “l’oceano di luce e di verde brughiera”, le nostre orecchie percepiscono “il canto melodioso di uccelli in volo, lo sciabordio dei flutti”. (dalla prefazione di Bruno Brindisini)

Elisabetta Fioritti vive a Roma, la sua formazione umanistica la porta ad amare la bella lingua, la scrittura e la lettura; pubblica i libri “L’Odore dei giorni” con Teke Editori e “Vite convergenti” con Bertoni Editore, ambedue premiati in Concorsi internazionali quali Premio internazionale di Sarzana, Premio di Montefiore, Perugia Book Festival. E’ autrice di poesie e racconti che hanno ricevuto vari riconoscimenti e fanno parte di antologie e riviste. Altra sua passione è la pittura su porcellana, che esercita per diletto.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “Indossando l’amore. Il disincanto dell’uomo piccolo” di Francesco Certo

Presentazione del libro "Indossando l'amore. Il disincanto dell'uomo piccolo" di Francesco Certo.

Venerdi 15 dicembre alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “Indossando l’amore. Il disincanto dell’uomo piccolo” di Francesco Certo, Eretica Edizioni. Dialogherà con l’autore la giornalista Alice Lopedote con letture di Morena Mancinelli giornalista, scrittrice e attrice.

Cento poesie per non rifuggire mai dai sentimenti. Lentamente il disincanto prende possesso dei giorni. Laddove c’erano sogni grandi oggi solo crudi silenzi, facce sbigottite e parole di plastica. È il disincanto dell’uomo – che ostinatamente vive d’amore, indossando l’amore – il tema portante della raccolta fino a quando la speranza si fiacca e restano solo la forza, l’idea del sentimento a dare nuova linfa alla vita. E questa non ha bisogno di una figura concreta su cui calarsi. Vive nella mente con la sua potenza. Ti ho donato amore, ti ho tolto amore, ti ho banalizzata, ti ho sacralizzata, recitano così i versi di Vita ma è l’ora della Fine delle brame: La preghiera rimprovera l’anima voluttuaria, tutto quello di cui abbiamo bisogno è un anelito di pace, armonia. Si vive d’amore, si perde l’amore, si perde la vita.

Francesco Certo giornalista professionista dal 1997. Dal 2003 caporedattore di radio Dimensione Suono Roma e Dimensione Suono Soft (Gruppo RDS). Opinionista e conduttore radiotelevisivo, moderatore di congressi, convegni e conferenze stampa in ambito letterario scientifico politico e sportivo. Membro di Commissione di esame per l’abilitazione al titolo professionale di giornalista. Professore a contratto presso l’Università degli Studi NiccolòCusano. Autore di opere poetiche edite da Guida, Bertoni, Pav, Bibliotheka, Dantebus, Eretica, PandiLettere.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “Donne Pirata. Vite ribelli sul mare” di Rosaria Guerra

Presentazione del libro "Donne Pirata. Vite ribelli sul mare" di Rosaria Guerra, Youcanprint editore a Cerveteri

Sabato 9 dicembre alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “Donne Pirata. Vite ribelli sul mare” di Rosaria Guerra, Youcanprint editore.

Tradizionalmente, la storia dei pirati è incentrata sui leggendari predoni del mare attivi in Europa e nelle Americhe tra il XVI e il XVIII secolo. In realtà, pirati e corsari operarono in ogni tempo e in ogni mare, dalle isole britanniche al sud est asiatico, dal Mediterraneo alla Scandinavia, dai Caraibi all’emisfero australe.Tra di loro non vi furono solo omaccioni rozzi e barbuti ma anche donne che lasciarono la terraferma e scelsero il mare come spazio e strumento di emancipazione e di realizzazione individuale, salvandosi così da una vita subordinata, spesso misera o, semplicemente, noiosa. Ribelli, impavide e spregiudicate, forzarono il loro destino e non esitarono a ricorrere alla strategia, alla violenza e alla guerra per diventare protagoniste della loro esistenza. Per la libertà personale o del loro Paese, per sete di vendetta o di potere, per amore di un uomo o per puro piacere dell’avventura, le donne pirata hanno disubbidito, sfidato le leggi degli uomini e combattuto fino alla fine dei loro giorni. Talvolta vincendo, talvolta perdendo persino la vita ma senza mai rinunciare alla loro natura profonda e ai loro sogni di indipendenza. Regine,contadine, galeotte o prostitute, quelle donne forti, audaci e rivoluzionarie meritano che le loro vite siano sottratte al silenzio dell’oblio in cui sono rimaste per secoli, e che le loro storie siano, finalmente, raccontate.

Rosaria Guerra, laureata in Lettere all’Università La Sapienza di Roma, è una giornalista professionista e pittrice dilettante. Nel 1991 ha pubblicato i suoi primi racconti in “Luci dal silenzio – Antologia Romana” (Palmieri Ed.). Da allora ha scritto, tradotto e disegnato per varie testate cartacee e online: “Il Tempo”, “Il Giornale del Mattino”, “PleinAir”, “RomaElle”, “Trovalavoro”, “Lavorare a Napoli”, “The Daily News Travel”, “turismo.it”, “ecofiera.it”. Si è occupata della ricerca e stesura dei contenuti per Il “Boccaccio Riveduto” e “Scorretto” di Dario Fo e per l’opera multimediale “Il Caffè Letterario” di “Repubblica-L’Espresso”. Ha contribuito alla biblioteca digitale Europeana, curato l’ufficio stampa di eventi culturali e gastronomici, e collaborato a progetti di formazione giornalistica e linguistica. Nel 2014 ha pubblicato con Jacopo Fo il saggio “Perché gli svizzeri sono più intelligenti” (Barbera Ed.) e ideato e realizzato il blog Sweet…zerland per la RSI Radiotelevisione Svizzera.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “Quell’anno le margherite divennero rosse” di Antonella Polenta

Presentazione del libro "Quell'anno le margherite divennero rosse" di Antonella Polenta

Venerdi 27 ottobre alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “Quell’anno le margherite divennero rosse” di Antonella Polenta, Pegasus Edition. Dialogherà con l’autrice il Redattore Editoriale Enrico Bistazzoni.

22 marzo del ’44  a Maiano Lavacchio, frazione rurale di Magliano in Toscana, undici ragazzi furono fucilati per aver rifiutato di arruolarsi nell’esercito della nascente Repubblica di Salò. Verranno ricordati come i “martiri di Istia”, dal nome del vicino paese in cui alcuni di loro erano nati. Con immagini struggenti, ricche di pathos, “Quell’anno le margherite divennero rosse” dipinge il triste episodio, sconosciuto ai più e narrato all’autrice da una testimone oculare, allora solo un’innocente bambina. La vicenda, come un macigno di pietra, è rimasta a gravare sul suo cuore. L’intenso racconto dell’evento e dei fatti che lo precedettero porterà ogni lettore a condividerne l’indignazione, il dolore e le emozioni.

Antonella Polenta è nata a Roma, biologa e agronoma, nonostante la formazione scentifica in ambito universitario, ha presto mostrato versatilità in campo letterario, cimentantosi dapprima con la poesia, poi con la narrativa. Ha vinto diversi premi prestigiosi, ottenendo segnalazioni e la pubblicazione di alcuni suoi scritti su antologie e riviste.
Con la Casa Editrice Pegasus Edition ha pubblicato nel 2020 il romanzo fantasi “Crop Circles” 1° classificato alla 6° edizione del Concorso Letterario Internazionale per IneditiPegasus Golden” nella Repubblica di San Marino.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “Infinito remoto” di Maurizio Melandri

Presentazione del libro di poesie "Infinito Remoto" di Maurizio Melandri

Venerdi 20 ottobre alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro di poesie “Infinito remoto” di Maurizio Melandri, Robin Edizioni. Durante la presentazione leggerà e dialogherà con l’autore, Tiziana Biscontini.

Al termine l’autore condurrà una breve meditazione guidata.

La scrittura di questa silloge poetica affiora da una grande tela bianca prima e dopo la sua stesura, mentre il durante non è altro che una proliferazione più o meno inconscia di versi che hanno attraversato la mente per poi lasciare tutto nuovamente sgombro come lo era prima e come lo sarà dopo.
L’urgenza dello scrivere è un bisogno ancestrale dell’uomo di riempire i propri spazi vuoti e gli abissi interiori affinché facciano meno paura. Con la terapia psicoanalitica l’autore è riuscito a scendere nei suoi meandri fino a un certo livello di profondità e, lasciandosi accompagnare dalla pratica meditativa, ha potuto calarsi ancora più giù ricercando il vuoto interiore e ancorandosi al respiro e alle sensazioni corporee sottili.
Quando ha voluto e sentito di dover fare l’ultimo passo fino alla caverna dei propri demoni, l’unica barchetta che poteva accedervi e accompagnarlo era quella della poesia, l’unico Caronte possibile, l’unica traghettatrice ammessa in quegli spazi angusti e scomodi.

Maurizio Melandri poeta scrittore, Counselor per la terapia d’aiuto indirizzo rogersiano, bodyworker, guida certificata di meditazione di consapevolezza, esperto di tecniche olistiche, facilitatore vipassana e meditazioni dinamiche.

Ha pubblicato 4 libri di poesie ottenendo vari riconoscimenti e segnalazioni di merito, l’ultimo lavoro dato alle stampe, “Infinito remoto“, Robin Edizioni, nel 2022 ha partecipato alle selezioni per il “Premio Strega poesia 2023“.

Da alcuni anni sta portando avanti con la scrittura un suo personalissimo discorso basato sul connubio tra poesia e meditazione cercando di mettere in evidenza il legame profondo che esiste tra loro, partendo dalla sua esperienza diretta per analizzare due linguaggi differenti che però condividono lo stesso silenzio e la qualità di essere profondamente centrati nel momento presente e assorbirne le vibrazioni.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “Solo una vita. La strega di Viterbo” di Elisabetta Ventura

 

Venerdi 29 alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “Solo una vita. La strega di Viterbo” di Elisabetta Ventura, Robin Edizioni. Dialoga con l’autrice Lucia Fabrizi.

Dorotea è una fanciulla che cresce nella Viterbo del XVI secolo, in un contesto, approfondito e descritto tramite un’attenta indagine storica, fortemente caratterizzato da rigorose regole morali imposte dalle autorità religiose dominanti, da una categorizzazione rigida del ruolo delle donne nella società, da una forte discriminazione dei cittadini ebrei. Per lei, che ama essere indipendente, che condivide una profonda amicizia con una ‘giudea’ e che apprende a curare con le erbe da un’anziana vedova, la vita non può essere facile. Dopo una violenza subita, rifiuta il matrimonio riparatore con il suo aggressore e scappa. Da quel momento il contatto con la natura diventerà catartico in un crescendo continuo.
Stimata dalla gente del bosco, verrà improvvisamente tradita e consegnata a un tragico destino, tuttavia si ricongiungerà alla luce, al fuoco e ai suoi alberi per sempre. Questa vita, una vita tra tante altre, è affidata ai boschi e alle rocce che la protagonista ha amato, finché qualcuno non ha deciso di svelarla, per farla nascere ancora, ritessendone le trame in forma scritta.

Elisabetta Ventura laureata in Conservazione dei beni culturali con indirizzo storico artistico, attualmente insegna Lettere. Appassionata di storia e di relazioni sociali, si interessa particolarmente alla cultura, alla vita quotidiana, alle difficoltà e alle discriminazioni, nei secoli, nei confronti delle classi sociali più basse e delle donne. Tramite delle interviste a scopo antropologico fatte ad alcune anziane contadine, conosce l’uso popolare di alcune piante spontanee, da cui nasce una passione per le erbe medicinali che raccoglie, essicca e trasforma. Su questo argomento tiene una serie di conferenze con particolare approfondimento sulle tradizioni erboristiche legate al solstizio d’estate. Il suo elemento è il bosco, l’odore della terra e di muschio, immersa nella natura si stacca dal quotidiano ed entra in una dimensione rarefatta, immateriale, dove tutto è in equilibrio. Scrive in collaborazione con altri autori il libro “Lago di Bracciano, luoghi d’Italia”, Ocatavo Editore 1999.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “L’Entità dei danni” di Giulio Laurenti

Presentazione del libro "L'Entità dei danni" di Giulio Laurenti a Cerveteri

Mercoleti 06 settembre alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “L’Entità dei danni” di Giulio Laurenti, Edizioni Efesto.

La pandemia pare agli sgoccioli, l’invasione dell’Ucraina sembra imminente e una bomba ha appena fatto saltare in aria la villa del direttore dell’Agenzia del Farmaco. Il borgo di Castiglioncello è invaso dai giornalisti, la notizia fa il giro del mondo e occorre trovare un colpevole. L’agente infiltrato che doveva sventare l’attentato ha fallito. Un nuovo agente viene incaricato di sbrogliare la matassa di sospetti tra novax e servizi segreti. I due protagonisti si incontrano alla mostra dei Macchiaioli, arte e Eros rimescolano i ruoli. Chi è cacciatore, chi preda? L’osservatore modifica ciò che osserva. E soprattutto: l’urgenza di affrontare un’emergenza è sempre dettata dalla necessità, oppure serve a far perdurare lo stato d’eccezione? Un romanzo che narra in tempo reale un tempo sospeso.

Giulio Laurenti ha pubblicato i racconti “3 etti & 1/2” con Pequod, i romanzi “Suerte” con Einaudi e “La madre dell’uovo” con Effigie edizioni; il libro per bambini “Paride e il pomo della discordiaLisciani editore. Con Amazon, nel lockdown, ha pubblicato la prima parte del romanzo di racconti “Dio sa tutto ma non questo”. Poesia: “Dire&Disdire” – Ghaleb editore; “La giraffa con il nodo in golaPerrone editore. “In circostanze normali” poesia Edizioni Ensemble, 2023. Si è occupato di cinema, web, produzione di vini e tipografia a caratteri mobili.

 

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Gli eventi si svolgeranno all’esterno del locale, solo in caso di maltempo verranno svolti all’interno.

Presentazione del libro “Trappola morale” di Roberta Bobbi

Presentazione del libro "Trappola morale" di Roberta Bobbi, La Torre dei Venti Editore a Cerveteri.

Il 30 agosto alle ore 18:30 ci sarà la presentazione del libro “Trappola morale” di Roberta Bobbi, La Torre dei Venti Editore. Durante la presentazione l’autrice leggerà alcuni brani del romanzo e dialogherà con la giornalista Ginevra Amadio.

Con il Patrocinio del Comune di Cerveteri Assessorato alle Pari Opportunità, Cultura, Inclusione e Pubblica Istruzione.

Nel suo nuovo romanzo giallo Roberta Bobbi ci fa seguire tre donne sole con cammini esistenziali allo sbando: sfiorite, declassate, strette in ruoli subalterni che però si intrecciano casualmente per uno strano destino.

Francesca Ausili, sessantenne ridotta a lavorare come cartomante. Elena Venanzi, ex-carabiniera estromessa dall’Arma. Monica Selloni, giovane masochista mai sazia di maltrattamenti. In un susseguirsi di ore in cui gli eventi si accaniscono su di loro e le conducono a intersecare i loro destini, incappano in un tranello che le inchioda a una corresponsabilità che, nonostante lo zelo con cui il Commissario De Sanctis cerca di fiaccarle, negano con tutte le loro forze.

Roberta Bobbi nasce a Narni, in Umbria, nel 1964. Si trasferisce poi a Roma dove intraprende studi di recitazione e di drammaturgia. Scrive dapprima alcuni testi teatrali tra cui “Ustascia“, prodotto e messo in scena dalla Compagnia Beat 72 e “La farina del diavolo“, allestito dal Teatro Argentina. Nel 2016 pubblica, insieme a un’altra autrice, il romanzo “Da principio venne il diavolo“, firmato Agatha Beta e pubblicato da Walkabout Agency. Nel 2018 pubblica il romanzo “Velia, amorevole estetista delle salme” con La Caravella Editrice. Nel 2022 collabora con un suo racconto all’Antologia “Scritti per gioco” edito da Ronchetti Editore. Sempre nel 2022, con un altro racconto partecipa all’Antologia “Estate in cento parole” edito da Giulio Perrone.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Gli eventi si svolgeranno all’esterno del locale, solo in caso di maltempo verranno svolti all’interno.