Home » eventi cerveteri

Tag: eventi cerveteri

Presentazione del libro “Il seme rubato” di Patrizia Bettinelli

presentazione del libro "Il seme rubato" di Patrizia Bettinelli a Cerveteri

Venerdi 8 marzo alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “Il seme rubato” di Patrizia Bettinelli, booksprint edizioni. Dialogherà con l’autrice Barbara Pignataro.

Da un inganno nasce un amore. La storia è ambientata a Milano negli anni ’70. Marco e Letizia, giornalista e fotografa, sono colleghi di lavoro e hanno una breve relazione sentimentale. La donna desidera un figlio e decide che Marco potrebbe essere l’uomo giusto come donatore di seme inconsapevole.  Il protagonista ha sogni premonitori che lo collocano nella categoria degli umani con capacità extrasensoriali strettamente legate alle emozioni d’amore. Il progetto si realizza, Letizia decide di non comunicare la notizia a Marco, ma ha un ripensamento e lo informa della gravidanza. La reazione è inaspettata. Tutti i personaggi e gli eventi sono presentati con approfondita introspezione psicologica e in una visione positiva dei sentimenti e della vita.

Patrizia Bettinelli è docente di lettere, giornalista, operatore olistico come Master di Reiki, è nata a Milano e vive a Cerveteri in provincia di Roma. Ha pubblicato “Bosnia” raccolta poetica (1995); “Il bambino che vola” favole per bambini (2020); “Storie di donne sopravvissute” raccolta di racconti, poesie (2020). Da sempre presente nel mondo della cultura, è stata presidente di associazioni culturali, attiva nel volontariato per le tematiche relative alle donne, ai giovani, agli stranieri e al mondo della disabilità.

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Presentazione del libro “L’Entità dei danni” di Giulio Laurenti

Presentazione del libro "L'Entità dei danni" di Giulio Laurenti a Cerveteri

Mercoleti 06 settembre alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “L’Entità dei danni” di Giulio Laurenti, Edizioni Efesto.

La pandemia pare agli sgoccioli, l’invasione dell’Ucraina sembra imminente e una bomba ha appena fatto saltare in aria la villa del direttore dell’Agenzia del Farmaco. Il borgo di Castiglioncello è invaso dai giornalisti, la notizia fa il giro del mondo e occorre trovare un colpevole. L’agente infiltrato che doveva sventare l’attentato ha fallito. Un nuovo agente viene incaricato di sbrogliare la matassa di sospetti tra novax e servizi segreti. I due protagonisti si incontrano alla mostra dei Macchiaioli, arte e Eros rimescolano i ruoli. Chi è cacciatore, chi preda? L’osservatore modifica ciò che osserva. E soprattutto: l’urgenza di affrontare un’emergenza è sempre dettata dalla necessità, oppure serve a far perdurare lo stato d’eccezione? Un romanzo che narra in tempo reale un tempo sospeso.

Giulio Laurenti ha pubblicato i racconti “3 etti & 1/2” con Pequod, i romanzi “Suerte” con Einaudi e “La madre dell’uovo” con Effigie edizioni; il libro per bambini “Paride e il pomo della discordiaLisciani editore. Con Amazon, nel lockdown, ha pubblicato la prima parte del romanzo di racconti “Dio sa tutto ma non questo”. Poesia: “Dire&Disdire” – Ghaleb editore; “La giraffa con il nodo in golaPerrone editore. “In circostanze normali” poesia Edizioni Ensemble, 2023. Si è occupato di cinema, web, produzione di vini e tipografia a caratteri mobili.

 

Per info 069943140

Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.

Gli eventi si svolgeranno all’esterno del locale, solo in caso di maltempo verranno svolti all’interno.

Agnese Lorenzini legge e interpreta brani tratti dal libro “Nella città l’inferno” di Isa Mari

Agnese Lorenzini legge e interpreta a Cerveteri brani tratti dal libro “Nella città l’inferno” di Isa Mari

Mercoledì 16 Agosto alle ore 22:00 ci sarà come ospite l’attrice Agnese Lorenzini che leggerà e interpreterà dei brani tratti dal libro “Nella città l’inferno” di Isa Mari, Readerforblind Editore. Adattamento testo e regia di Valerio Valentini. Evento in collaborazione con Readerforblind Editore.

Con il Patrocinio del Comune di Cerveteri Assessorato alle Pari Opportunità, Cultura, Inclusione e Pubblica Istruzione.

Attraverso il racconto delle tre detenute Paola, Antonella e Patrizia entriamo dentro il carcere femminile di via delle Mantellate a Roma negli anni ’50. Un racconto corale ed emozionate che percorre il passato, il presente e il sognato futuro delle tre detenute. Le loro speranze e i loro drammi in un concentrato di suoni, rumori e impreziosito dalla bellissima interpretazione di Agnese Lorenzini.

Agnese Lorenzini è nata in provincia di Roma, grande appassionata di nuoto, danza e atletica, si è laureata in Filosofia, ma sin da piccola è stata attratta dal mondo della recitazione decidendo quindi di intraprendere gli studi diplomandosi presso l’accademia d’arte drammatica Cassiopea di Roma. Ha preso parte al lungometraggio “The Tape” regia di Antonio Bonifacio, negli spettacoli teatrali A.CH.A.B – All Chihuahua Are Bastards” di Aleksandros Memetaj, “Gli Opinionisti” e “Il Folle e il Divino” regia di Cristiano Vaccaro, “Il Rimpasto” regia di Ilaria Manocchio, “La Profezia” regia di Riccardo Maggi, “Festino in tempo di peste” regia di Luciano Colavero, “Ritratto di una capitale” regia di Fabrizio Arcuri, “Le figlie di Magdalene” regia Tenerezza Fattore e “Mami”, cortometraggio diretto da Francesco Vitiello. Per la televisione italiana si è fatta conoscere al grande pubblico interpretando per molti anni, Susanna Picardi nella soap partenopea di Rai 3 “Un posto al sole” inoltre Don Matteo” e “Che Dio ci aiuti”.

Si consiglia la prenotazione al num 069943140
Evento GRATUITO all’aperto.

Presentazione del libro “Altre forme di vita” di Simone Gaballo

Presentazione del libro Altre forme di vita di Simone Gaballo

Mercoledi 14 giugno alle ore 18:30 ci sarà la presentazione del libro “Altre forme di vita” di Simone Gaballo, bookabook edizioni. Dialogherà con l’autore Mara Fux.

Berlino, 10 gennaio 2017, anniversario della morte di David Bowie. Un morto impiccato, Karl, un’indagine per omicidio chiusa in fretta con l’arresto dell’amante del defunto. Lui la picchiava, lei si è vendicata. Il social media manager Andrea Straniero e il suo amico avvocato Sandro, però, conoscono la ragazza e sanno che è innocente. Per scagionarla, arrivano a Kyoto sulle tracce della ex moglie di Karl fuggita da Berlino. Dice di sapere chi è il colpevole: è attendibile una donna che lascia indizi su Instagram postando biglietti dei biscotti della fortuna cinesi? Intanto, nella periferia est di Berlino, si afferma il misterioso Nazikommunist Partei, mentre a Roma scoppia una misteriosa epidemia: le persone vengono travolte da raptus violenti che sfociano in risse e massacri, per poi tornare calme, ragionevoli e incapaci di motivare il loro comportamento. È tutto collegato? Toccherà ad Andrea sbrogliare la matassa e sventare un complotto che rischia di mettere il mondo a ferro e fuoco.

Simone Gaballo social media specialist, giornalista pubblicista, ha tenuto docenze di social media marketing e copywriting. Nel 2011 ha pubblicato il racconto breve Miracolo al supermarket per il progetto di bookcrossing Passaggi e nel 2018 il suo romanzo d’esordio A Berlino va bene, che vede protagonista proprio Andrea Straniero. Nel 2020 il suo racconto Carlo Briaschi viene selezionato dalla giuria di qualità del Comune di Certaldo e del Touring Club Italiano per far parte dell’antologia Racconti Isolati – Un Decameron al tempo del Covid, pubblicata a novembre 2021.

Per info 069943140
Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO.
Gli eventi si svolgeranno all’esterno del locale, solo in caso di maltempo verranno svolti all’interno.

Prossimi Eventi Letterari marzo e aprile

Prossimi eventi letterari: storie de mai 'na gioia di Giulia Faina, Lo ScaldaCuore di Paola Scarsi, La Rosa Crepante di Maddalena Sterpetti Il Rifugio degli Elfi

Siamo lieti di comunicarvi le date dei prossimi appuntamenti letterari:

24 marzo:
Storie de mai ‘na gioia” di Giulia Faina, La Ruota Edizioni.
Può il linguaggio dei social essere un veicolo di cultura? È la domanda a cui questo libro tenta di dare risposta: 15 storie tra miti, leggende, personaggi storici e coppie celebri vengono raccontate in chiave irriverente, dissacrante, anche un po’ trash e rigorosamente in dialetto romanesco – non romanaccio, eh, attenzione!
Perché dalla storia si può sempre imparare… anche semplicemente a prendere la vita con più leggerezza!

01 aprile:
Lo ScaldaCuore” di Paola Scarsi, Erga Edizioni.
Talvolta basta poco, anzi pochissimo, per scaldare il cuore. Chiudere gli occhi, dimenticare per qualche istante il mondo esterno, tornare indietro con la mente sino al primo ricordo bello. Non IL PIÙ bello, ma IL PRIMO.
Quel profumo, quel panorama, quel ricamo, quella persona, quel gesto, quella parola, quel suono… Sembravano dimenticati per sempre e invece, di fronte a una domanda precisa, sono emersi dai recessi della mente. Accanto ai ricordi dei personaggi più noti ci sono quelli di tante persone che hanno risposto alla “call” lanciata attraverso i social.
A tutti coloro che hanno risposto all’invito, per qualche minuto si è “scaldato il cuore” con un ricordo che hanno scelto di condividere con i lettori. È un modo semplice e delicato per vivere – unito forse alla nostalgia – qualche minuto di serenità. Quella di cui, dopo il tempo faticoso che abbiamo vissuto, sentiamo fortissimo il desiderio e la necessità. L’auspicio è che, terminata la lettura del libro e andando a ritroso nel tempo, anche i lettori incontreranno il loro primo ricordo, speriamo bello. A questo servono gli spazi bianchi che si incontrano nelle ultime pagine del libro.

21 aprile:
La Rosa Crepante” di Maddalena Sterpetti, Edizioni Sette Città.
In quel della Tuscia viterbese (tra Farnese e Pitigliano, al confine con la Toscana, s’incontra un luogo nascosto (Selva del Lamone), un terreno pieno di sassi, pietre spezzate, lastre, grossi macigni grigi, forse un terremoto o un cratere esploso divenuto, poi, un impenetrabile anfiteatro di lava (dalle bizzarre e fantastiche forme floreali, da cui il nome di rosa crepante, utilizzato come titolo per questa plaquette). Una inestricabile macchia di radure, stagni, cespugli, arbusti, labirintici sentieri senza punti di riferimento, cascate, acquitrini, rampicanti…: “Entrammo poi in una foresta, tale che ci perdemmo” (l’avrebbe descritta in una delle Lettere familiari il marchigiano Annibal Caro che frequentava quei posti dei Farnese). Nella simbolica geologia pietrificata del suo inconscio, Maddalena Sterpetti cerca di esplorare quella dantesca “selva oscura” dentro di lei: mitico luogo impervio (un “bosco sacro”?) inaccessibile per la sua estraneità al mondo d’oggi, privo di favole ma vivido nelle magie della mente. Ha inizio così il suo viaggio. Quasi che gli accadimenti, che ispirano e costituiscono la scrittura di ciò che Maddalena aveva negli anni rimosso, esplodessero come quel terreno e il groviglio interiore prorompesse in parole: ed è avvenuta la metamorfosi dell’autore il quale, come affermava Sartre, si è trasformato in libro. L’accumulo di pensieri e di sensazioni, allora, il silenzio e i silenzi, il tempo e i ricordi, l’amore totalizzante e il desiderio, la sensualità e i corpi, l’esistenza e la sua negazione, il dolore e la malattia mortale della vita, i momenti e il paesaggio, il vissuto e il non vissuto, l’impressione che tutto possa finire da un momento all’altro, la tristezza e la malinconia, i dubbi… l’assenza, sono in Maddalena diventati magma solidificato, testi destinati a coloro che avranno l’occasione di imbattersi (seguendo le tracce dei frammenti di un frammentato io) nel sogno di una rosa viva (…magari senza spine): junghiana immagine archetipo dell’anima.

Per info: 069943140