Tag: caffè

Presentazione del libro “Non ne sapevo niente” di Ernesto Berretti

Sabato 1 ottobre alle ore 18:00 ci sarà la presentazione del libro “Non ne sapevo niente – Serbia 1995 Danube Mission le rivelazioni di un basco blu” di Ernesto Berretti, Oltre Edizioni. Modera l’incontro lo scrittore Sandro Dettori, letture a cura di Daniela Tartaglione.

“Non ne sapevo niente” è il primo romanzo di Ernesto Berretti, nato a Catania vive e lavora a Civitavecchia. E’ stato Basco Blu nella UEO Danube Mission a Calafat nel 1995. L’operazione di polizia doganale che fu istituita per favorire la pacificazione nei territori dell’ex Jugoslavia, con l’incessante controllo del traffico fluviale sul Danubio in attuazione dell’embargo disposto dall’ONU.

Era il 1995. Con pusher e navi, sul Danubio si tentava ancora di violare l’embargo contro l’ex Jugoslavia in guerra. Gli unici controlli erano fatti dai Baschi Blu della UEO. Ed Ernesto Berretti era uno di loro. E, come racconta, non sapeva niente della guerra nei Balcani, al pari di altri suoi commilitoni. La base della Missione era a Calafat, a sudovest della Romania appena uscita dalla dittatura di Ceausescu. Lì si viveva a ritmi slabbrati come elastici di vecchie mutande. Se Calafat fosse stato un pugile, sarebbe stato stretto alle corde (il Danubio) dal suo avversario (i Rom); sarebbe finito al tappeto malamente; e l’arbitro (lo Stato) non avrebbe iniziato la conta. Solo i secondi al suo angolo (i soldati della Missione) avrebbero potuto salvarlo, gettando la spugna. Calafat era destinato a vivere una vita senza vittorie. Come Dana, Adrian, Florin, Agatha, Magda e Whiter: vite senza vittorie, le cui figure sono ben tratteggiate dalla penna dell’autore, che ben s’immerge, con grande forza e resa emotiva nella situazione del tempo, così anche raccontando la vita, il lavoro, i rischi dei soldati in missione all’estero, lontano da casa. Lo fa a tutti noi, che non ne sappiamo niente.

Per info 069943140 Modalità di Partecipazione: INGRESSO GRATUITO – Posti limitati

Saluti da Cerveteri viaggio nel cambiamento del paese attraverso la storia della cartolina

Mercoledì 20 Luglio alle ore 21,30 ospiteremo “Saluti da Cerveteri” viaggio nel cambiamento del paese attraverso la storia della cartolina, a cura di Nicola Ferretti.

Attraverso lo scorrere delle immagini che verranno proiettate, rivivremo la storia della cartolina postale e la storia dell’evoluzione della Cittadina Etrusca.Frutto di una enorme passione per la storia, questa collezione privata viene ora esposta per riportare alla luce l’evoluzione che il paese ha vissuto dai primi del ‘900 ad oggi.
Tutto nasce per caso anni fa, quando Nicola trova una vecchia scatola di scarpe al cui interno oltre alle foto di famiglia vi erano conservate anche cartoline di Cerveteri ricevute dal padre mentre prestava il servizio militare.

Inizia così il lungo viaggio di ricerca di Nicola, verso luoghi e destinazioni lontane in cerca di quelle “scatole di scarpe” ancora custodite nelle case italiane.
In questi 40 anni di ricerca Nicola ha raccolto molto materiale, riuscendo a datare ogni periodo storico in base alla struttura delle cartoline postali.

Mercoledì sera Nicola condividerà la propria passione ed i risultati delle proprie ricerche con tutti coloro che hanno voglia di vivere, attraverso i suoi occhi ed i suoi racconti la storia di questa magnifica cittadina etrusca.
Parteciperà in collaborazione, anche la compagnia teatrale Margot Theatre di Valcanneto con la rappresentazione di alcune scene teatrali tratte dalle vicende storiche di Cerveteri.

Per info: 069943140
Modalità di partecipazione: INGRESSO GRATUITO
L’evento si svolgerà all’esterno del locale, solo in caso di maltempo verrà svolto all’interno

Le ossa raccontano – Dai casi giudiziari a Dante e Raffaellodella Dottoressa Chantal Milani

Vi segnaliamo un importante conferenza che si terrà domani alle ore 18:00 in Sala Ruspoli “Le ossa raccontano – Dai casi giudiziari a Dante e Raffaello” della Dottoressa Chantal Milani. Saremo presenti anche noi come libreria di riferimento.

La Dottoressa, antropologa e odontologa forense di fama internazionale, illustrerà:
Le ossa raccontano Dai casi giudiziari ai volti di Dante e Raffaello” spiegando come può essere possibile risalire al viso di una persona solamente avendo a disposizione la struttura cranica.
Un lavoro affascinante che fin troppo spesso viene confuso o unificato al lavoro del medico legale.
A differenza dell’antropologia, questa disciplina ha la necessità di avere a disposizione i tessuti molli dai quali poter estrapolare importanti informazioni come lo stato di insorgenza e risoluzione del rigor mortis, delle ipostasi, del grado di temperatura cadaverica e dell’analisi degli altri fenomeni cadaverici.
L’antropologia forense effettua le proprie indagini sui resti ossei e da questi è possibile identificare le ossa umane da quelle animali, alla razza di appartenenza, al sesso, all’età, alla causa del decesso, all’identificazione.
Le due figure di antropologo e medico legale, quindi, lavorano in sinergia.

Conosciamo Chantal Milani: Antropologa e Odontologa Forense, consulente per Procure e Tribunali, ha eseguito centinaia di autopsie e lavorato a numerosi casi giudiziari.
Con più di dieci anni di attività a livello nazionale e internazionale, nel 2016 entra a far parte della Riserva Selezionata dell’Arma dei Carabinieri, prestando servizio presso il R.I.S. di Roma.
Nel corso del servizio prende parte all’identificazione delle vittime (DVI) del terremoto che colpì il Centro Italia.
Membro del Tavolo Tecnico per le identificazioni dei Cadaveri Non Identificati organizzato dal Commissario Straordinario per le Persone Scomparse (Ministero dell’Interno).
Grazie ad affiancamenti in importanti centri Forensi internazionali, alla conoscenza delle banche dati e alla variegata esperienza nel settore, acquisisce un’ampia competenze sia in tema di analisi di laboratorio sia nelle attività di indagine per arrivare all’identificazione di cadaveri senza nome.
Sito Internet della Dottoressa Milani

Enigma Raffaello
Chantal Milani ha contribuito alla raccolta di studi racchiusi nel libro “Enigma Raffaello – Fortuna, rivalità, contrasti: il mistero della morte del Sanzio”.
Nel suo capitolo illustra come sia stato possibile attribuire il calco del teschio custodito al Pantheon di Roma all’artista Raffaello Sanzio. Sarà possibile acquistare il libro durante l’incontro.

Per chi avesse piacere di seguirmi anche attraverso il mio Blog personale dedicato alla Cronaca, Criminologia e Criminalistica vi lascio il link diretto:
Grazie
Barbara
Pagina FB e Blog

Anniversario del Caffè e Libreria!

Ed eccoci qui, era il 5 maggio del 2004 un giovedì uggioso come oggi.
Mi dovevo ancora affacciare ai 30 anni quando decisi Cerveteri per questa nuova avventura.
L’emozione di aprire al pubblico Il Rifugio degli Elfi, un locale sognato da tempo, un luogo per le colazioni ma anche un’immersione nel mondo fatato, per dare spazio a quella fantasia che rischia sempre di essere nascosta e sopraffatta dagli eventi della vita di tutti i giorni.

Negli anni mi avete dato fiducia e sono diventata per molti un punto di riferimento, con alcuni sono cresciuta insieme e molti hanno lasciato un segno indelebile nei miei ricordi.
Molti li ho visti nascere, altri crescere e diventare uomini e donne che a loro volta hanno creato meravigliose famiglie.

Oggi sono qui per ringraziare tutti voi, proprio voi, mi avete aperto le braccia ed accettato in questo Centro Storico ricco di persone speciali e sempre disposti a dare una mano. Avete accettato le mie stravaganze e le mie passioni e tante le avete fatte vostre.
Grazie di cuore perché senza di voi io non sarei potuta essere ancora qui oggi.

Usato Selezionato!

Come avrete già letto in altri post o storie, all’interno nel nostro “Caffè & Libreria” abbiamo voluto dare spazio anche ad una selezione molto accurata di libri usati, ma perchè si dovrebbe scegliere di acquistare un libro usato? Ovviamente ci rivolgiamo a chi ama i libri in tutte le sue forme, condizioni e che apprezza un libro già vissuto.

Intanto la cosa che ci piace pensare con più piacere è donare una “seconda possibilità” al libro, come se fosse una sua seconda vita passando nelle mani di altre persone e proseguire il suo viaggio, un libro anche se vecchio non dovrebbe mai essere buttato.

Sicuramente sarà anche banale ma spesso i libri usati costano decisamente meno dei nuovi, anche tra l’altro uscite recenti, consentendoci di leggere il libro che aspettavamo ad un prezzo inferiore.

Può capitare di venire a conoscenza di un titolo, andare in libreria fiduciosi e sentirsi dire che il titolo è fuori catalogo. Negli scaffali dell’usato si possono scovare delle vere e proprie miniere di libri introvabili, si può trascorrere del tempo affascinati dalle copertine colorate, dalle forme e, perchè no, dall’odore delle pagine di vecchie edizioni ricche di fascino.
Anche se alcune volte il libro è un po’ ingiallito, ci si chiede dove abbia passato la sua vita precedente. In cantina, in garage, in un salotto impolverato?

Ed infine: Acquistare un “Libro Usato” è anche una scelta ecologica, che rappresenta una posizione concreta per la tutela del pianeta.

Punto di Ritiro Amazon!

Ecco a voi un’altra grande novità! Siamo diventati Punto di Ritiro Amazon!

Il Punto di Ritiro Amazon è il servizio che ti permette di fare acquisti e di scegliere come indirizzo di spedizione il punto più comodo e vicino, se non hai la possibilità di ricevere a casa il tuo pacco. Durante la procedura di acquisto, puoi scegliere il punto di ritiro e controllarne gli orari di apertura e chiusura.

Il pacco verrà consegnato nella data di consegna prevista presso il punto di raccolta selezionato e Amazon.it ti invierà una notifica via e-mail contenente le informazioni necessarie per ritirarlo.

Nota: Se la persona autorizzata a ritirare il pacco non fornisce  il codice di ritiro, il punto di ritiro non potrà consegnare il pacco. Se non si ha più a disposizione la notifica via e-mail e avete bisogno di ulteriori dettagli dell’ordine, potete contattare il Servizio Clienti Amazon.

Il pacco va ritirato entro 7 giorni di calendario dopo aver ricevuto la notifica via e-mail, altrimenti verrà di nuovo reso ad Amazon.

Il Sogno nel Cassetto

Finalmente sono felice di presentarvi  un altro mio sogno che stavo tenendo nel cassetto dal 2013.​

Dopo la realizzazione del Blog Modus Operandi Crime, nell’Aprile 2020 oggi abbiamo aperto a tutti la possibilità di avere la propria Libreria di fiducia.

Chi mi conosce sa quanto negli anni ho fatto per supportare la lettura.

Prima che il Covid prorompesse nelle vite di tutti noi, regalavamo come premio alla migliore squadra investigativa nelle nostre AperiScena con Delitto, un libro autografato direttamente dagli autori.

Roberta Bruzzone, Daniela Alibrandi e Luigi Omar Martinuzzi hanno collaborato con entusiasmo.

Il percorso è stato lungo ma come ogni progetto che si vuole portare avanti gli ostacoli fanno parte del gioco.

Molte volte, negli anni, mi sono ritrovata a riprendere questo sogno per poi riporlo di nuovo dando la precedenza ad altro. Non è il momento giusto, mi dicevo. Ma quando è il momento giusto per far materializzare un sogno?​  Ognuno di noi ha quel cassetto, ognuno di noi aspetta che arrivi il momento giusto, ma se poi il momento giusto non arriva mai?

Nel 2004 sono riuscita attraverso l’apertura del Rifugio degli Elfi a trasmettervi la mia passione per il Fantasy, poi sono riuscita attraverso i miei casi investigativi ed il mio Blog a trasmettervi la mia passione per il Crime, ora con l’apertura della Libreria voglio trasmettervi la mia passione per i libri.​

Dedicata a chi ama perdersi tra gli scaffali estasiato e con l’irrefrenabile impulso di non uscire dalla libreria senza averne comprato​ almeno uno.

Per chi come me ama tenere in mano un libro e farsi coccolare dal profumo della carta stampata e controllare quante pagine mancano alla fine, col timore di cosa accadrà.

Per chi come me ha una pila di libri sul comodino, vicino al letto, e gli parla. Spiegando loro perché quella sera ne è stato scelto uno invece di un altro.

Per chi, come me, si addormenta con il libro in mano o lo porta sempre con sé come Linus faceva con la sua coperta.

Cosa troverete tra gli scaffali?

Ovviamente il Fantasy, punto focale del Rifugio degli Elfi.

Il Crime, dai romanzi ai vari settori delle scienze forensi.​

Gli scrittori locali con straordinari romanzi o con libri specifici che raccontano e parlano di questa meravigliosa Cittadina di Cerveteri, che sicuramente incanteranno i lettori con i loro racconti frutto di studi e sacrifici.

Le novità sul mercato ed i primi in classifica dei più letti.​

Gli scrittori indipendenti fuori dalla grande distribuzione ma di grande spessore.

Libri per ragazzi e bambini, per stimolare la loro fantasia e saper cosa vuol dire far parte di tante storie.

Ne “La storia Infinita” si parla dell’importanza che ha la fantasia e che enorme vuoto si creerebbe se non fosse coltivata.

Quindi amici degli Elfi, era il momento giusto? Lo scopriremo insieme e ricordatevi “nessuno è mai solo con un libro in mano” (cit. Roberto Roversi).

Barbara

Il Té, storia e benefici!

Twinings

L’inverno si avvicina e uno dei momenti più rilassanti della giornata è sicuramente quello di sedersi e prendersi una pausa con qualcosa di caldo. Il Tè ha il privilegio a pieno titolo di essere una delle bevande più antiche e consumate sulla terra ed è un rimedio eccezionale che fa bene al corpo e allo spirito. Ha origini antichissime e affonda le sue radici in una filosofia di vita denominata “Téismo” sulla scia di pensiero Zen. Secondo alcune leggende cinesi sembra che l’Imperatore Chen Nung nel 2700 a.c. fosse ossessionato  dall’igiene e bevesse solo acqua bollita per evitare infezioni e malattie, per puro caso un giorno alcune foglie di Tè selvatico finirono nella sua acqua appena bollita assumendo un invitante color oro, dopo averla bevuta spinto dalla curiosità si sentì avvolto da un benessere improvviso e da quel momento la scelta di far nascere quante più coltivazioni  e l’uso e consumo di questa bevanda.

Il Tè si ricava dalla raccolta di foglie fresche, germogli e fiori della pianta Camelia Sinensis un alto arbusto sempre verde, il suo sapore spesso viene arricchito anche dalle miscelazioni con spezie, erbe ed altre essenze. Viene raccolto quasi tutto in Cina, Giappone, India, Bangladesh, Pakistan, Sri Lanka, Indonesia e Kenia. Ne esistono vari tipi quali: il Tè Nero, Verde, Oolong, Bianco, Giallo e il Pu’er. Tutti derivano dalle foglie della stessa pianta ma vengono trattati in modo diverso con gradi diversi di fermentazione. Una volta essiccati si possono poi creare le miscele per renderlo aromatizzato o deteinato, tra i più conosciuti per i esempio i Tè neri sono fermentati, mentre quelli verdi no.

Per creare i Té si utilizzano come abbiamo detto foglie, germogli e fiori della Camelia Sinensis che contengono però Teina, la stessa molecola della Caffeina. La Caffeina e la Teina sono praticamente la stessa cosa, un alcaloide presente sia nei chicchi di caffè, nelle bacche di guaranà e in misure minore nel tè, cioccolato e nelle bibite gassate a base di cola.  Del tutto differente invece il discorso degli infusi e le tisane dove vengono utilizzate sia parti tenere come foglie, fiori sia parti legnose e frutti di piante medicinali che non contengono Teina quindi preferibili da persone sensibili agli stimolanti, come quelle che soffrono di patologie cardiache o intestino irritabile.

Il Tè non è solo un piacere del palato ma vanta numerosi effetti benefici, anche se dipende molto dal tipo che si sceglie e dalla modalità di infusione:

– agisce come antiossidante ed efficace contro le cardiopatie ischemiche, alcuni studi sul Tè nero hanno evidenziato grandi benefici cardiovascolari in soggetti che consumavano quotidianamente questa bevanda;
– agisce come disintossicante contro il fumo;
– agisce contro l’obesità e il colesterolo;
– è una bevanda idratante consigliata anche per ripristinare perdita di liquidi;
– riduce i rischi di cancro, perchè previene la formazione di cellule cancerogene ;
– agisce contro l’ipertensione;
– fa bene alla linea perchè è depurativo e digestivo;
– ha effetti benefici sulla pelle;
– il Tè rasserena i pensieri e aiuta alla concentrazione, contribuendo a recuperare la stanchezza e ridurre lo stress.

Oltre a tutti questi effetti positivi, ci sono anche alcune controindicazioni:

– alcuni polifenoli contenuti nel Tè impediscono l’assimilazione del ferro, quindi se ne avete carenza non è propriamente indicato;

– il Tè contiene Teina, che è un eccitante ed ha gli stessi effetti del caffè quindi se soffrite di insonnia cercate magari di evitarlo di sera e fatene un uso minimo.

Come abbiamo potuto capire insieme sicuramente i benefici superano di gran lunga le controindicazioni, quindi il nostro consiglio è di prendervi durante la giornata una piccola pausa dallo stress per dedicarvi a questa abitudine dal sapore rituale ricco di benefici fisici e mentali.

Al Rifugio degli Elfi  ci affidiamo al marchio  più famoso nel mondo  la “Twinings” che ha  la passione di creare Tè eccezionali  sotto ogni punto di vista, venite a scoprire le tante varietà e le loro caratteristiche.  Novità di questa stagione sono l’Infuso alla Ciliegia e Cannella, ai Frutti di bosco e  Zenzero e Curcuma.

@Il Rifugio degli Elfi